Primarie, Felicità Pubblica: Lo Presti presenta il suo progetto al Puccini

Nove punti per spiegare come dovrebbe essere al Firenze dei prossimi 5 anni. Partecipazione, mobilità sostenibile, rifiuti zero, questi alcuni argomenti affrontati durante la serata

Alessandro Lo Presti

Sono state oltre 150 le persone presenti ieri sera al Puccini per la presentazione del progetto di Alessandro Lo Presti “Felicità Pubblica”. Nove punti per delineare la Firenze del futuro.

Tra gli intervenuti, alcuni ex dirigenti comunali, Filippo Fossati, Daniela Lastri ed anche Simone Siliani. La presentazione è iniziata verso le 21,00 con un breve resumé del percorso di Lo Presti, poi il candidato alle primarie Pd ha guadagnato il palcoscenico e ha iniziato a spiegare il suo progetto.

Una presentazione innovativa, un nuovo modo di parlare di politica, infatti, gli interventi di Lo Presti sono stati intervallati da micro sketch che sono serviti anche da introduzione ai vari argomenti.

Firenze città del bene comune, questo il primo punto che Lo Presti ha affrontato. Una linea guida che vede la cittadinanza attiva e la partecipazione come elemento fondamentale per ogni amministrazione progressista.

“In questi 5 anni – ha spiegato Lo Presti - c'è stato un vuoto. I 100 luoghi non ha avuto i risultati sperati. Noi pensiamo sia coerente andare oltre alla partecipazione con un nuovo regolamento all'interno del comune di Firenze”.

FISCO - Poi si è passati a come è possibile cambiare la politica fiscale del comune di Firenze. Lo Presti ha proposto di eliminare l'addizionale Irpef per i redditi sotto i 15 mila euro, ridurlo per quelli fino a 28mila euro e aumentarla per i redditi alti, quelli oltre i 75,000 euro.

“La soluzione è la differenziazione. Diminuiremo l'IMU per la seconda casa, lasciando quella attuale solo per i patrimoni importanti.” spiega Lo Presti parlando di IMU.

AMBIENTE - Il terzo punto del programma di Lo Presti è la “Città a misura di passi e di pedali”, dove la tramvia ed il bike sharing avranno ruoli da protagonisti. “Completamento della line tramviaria. Se venissi eletto prenderei io la delega ai trasporti per realizzare rapidamente la linea 2 e 3 - illustra Lo Presti. Per il bike sharing lo abbiamo pensato pubblico come succede a Barcellona”.

“Firenze, Città del Benessere” questo il quarto punto dove il candidato ha spiegato che nella sua giunta ci sarà un cambiamento all'interno del comune con un assessorato non al sociale ma alla Socialità, Benessere e Stili di vita, dove particolare attenzione sarà prestata agli anziani ed ai servizi all'infanzia.

RIFIUTI - Poi è stata la volta di Firenze a Rifiuti Zero un progetto che porterà Firenze a diventare una della grandi città di livello internazionale ad adottare la strategia rifiuti zero. Aumentare la raccolta differenziata seguendo l'esempio di alcune zone del Circondario Empolese Valdelsa che arriva in alcuni comuni fino al 90%.

“Firenze ha sempre avuto una vocazione – spiega Lo Presti parlando della Firenze città delle donne – per i diritti, l'accoglienza e l'integrazione, quindi si deve far promotrice delle politiche di genere. Realizzeremo uno spazio di incontro, scambio di saperi ed esperienze, di promozione dei diritti per le donne di tutte le età, culture e orientamenti sessuali sulla base delle migliori esperienze internazionali ed italiane”

Durante la serata si è anche parlato di lavoro durante la Firenze, Città del Lavoro e dell'Economia Civile. “C'è bisogno di un tavolo immediato – commenta Lo Presti – con la Regione e il Governo centrale per far sapere che il Comune di Firenze è a fianco delle aziende che sono in difficoltà”.

Lo Presti nel suo intervento ha ricordato anche i lavoratori del Maggio, i dipendenti comunali e tutti quei lavoratori che stanno affrontando difficoltà a causa della crisi economica.

Una nuova organizzazione del Comune, alla base della quale c'è la valorizzazione del personale dipendente e l'obiettivo di ridurre il ricorso a contratti esterni.

Ultimo punto i nomi degli 8 assessorati, guidati almeno per metà da donne, scelti sulla base delle competenze e delle migliori professionalità presenti sul territorio :

Assessorato ai Beni Comuni e Cittadinanza Attiva;

Assessorato alla Socialità, Benessere e Stili di Vita;

Assessorato, al Lavoro, all'Economia Civile e Risorse;

Assessorato all'Educazione e allo Sviluppo delle capacità;

Assessorato alle Culture, Creatività e Giovani;

Assessorato alla Qualità Urbana, Valorizzazione del Patrimonio, Turismo Sostenibile;

Assessorato all'Innovazione e al Digitale;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Assessorato all'Ambiente e alla Mobilità Sostenibile e Integrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: stop ai voli, rinvio per le discoteche

  • Mick Jagger si trasferisce in Toscana: "E' innamorato, forse rimane"

  • I borghi più belli della Toscana da visitare assolutamente

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento