Elezioni regionali, nuovo sondaggio: Giani (Pd) vince contro tutti

Al presidente del consiglio regionale serve però un'alleanza con Italia Viva, l'86% dei toscani soddisfatti della qualità della vita

Eugenio Giani, il candidato presidente del Pd alle elezioni regionali della prossima primavera, vincerebbe contro tutti i possibili candidati del centrodestra ipotizzati finora: l'europarlamentare della Lega Susanna Ceccardi, il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il deputato di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli.

Così almeno dice un sondaggio commissionato dal Pd nazionale e pubblicato oggi da Repubblica Firenze e da La Nazione (che ribalta quello commissionato dalla Lega e che mostrerebbe il Carroccio primo partito, a dimostrare ancora una volta come cambiano i risultati dei sondaggi pre elettorali a seconda di chi li commissiona).

Secondo il sondaggio pubblicato oggi ma realizzato a fine novembre, Giani diventerebbe presidente agevolmente, come spiega Repubblica, se a capo di una coalizione ampia che comprenda i renziani di Italia Viva e i raggruppamenti indicati nel sondaggio come La Sinistra.

In questo caso Giani vincerebbe contro Ceccardi (48% vs 40%), Vivarelli Colonna (48% vs 40,5%) e Donzelli (48% vs 39,5%).

Anche senza La Sinistra, che il sondaggio rileva tra il 3,5% e il 5%, numeri alla mano, vittoria ancora possibile ma più di misura (e di fatto alle elezioni dovrebbe esserci senz'altro una lista a sinistra del Pd, messa in piedi da Tommaso Fattori di 'Sì Toscana a Sinistra' e appoggiata anche da Potere al Popolo).

Per Giani diventerebbe invece sconfitta se non ci fosse l'alleanza, che però pare abbastanza certa, con Italia Viva, data in Toscana da questo sondaggio tra il 6 e l'8%.

Secondo il sondaggio uscito oggi il Pd in Toscana è ancora il primo partito (dato tra il 29 e il 30% a seconda delle coalizioni che si costituiranno). A seguire la Lega (26,5 – 28%), Fratelli d'Italia (8-10%), il Movimento 5 Stelle (7 – 10%), Italia Viva (6 – 8%), La Sinistra (3,5 – 5%), +Europa (2,5%), i Verdi (2 – 2,5%) e altre formazioni minori.

Secondo il sondaggio poi, commissionato ricordiamolo ancora dal Pd nazionale, l'86% dei toscani risulterebbe soddisfatto della qualità della vita in Toscana, con un voto medio, nella scala tra 0 e 10, di 7,4, come evidenziato da Repubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto alle priorità che la politica deve affrontare, per il 44% dei toscani la prima urgenza riguarda il lavoro e l'occupazione, per il 42% la sanità, per il 22% la tutela dell'ambiente, per il 16% la scuola, l'università e la ricerca, per il 12% la riduzione delle tasse e solo per l'11% il problema sicurezza.

L'altro sondaggio: Lega primo partito

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Einaudi Institute: "La Toscana arriverà per ultima a quota zero contagi"

  • Coronavirus, maxi-multa all'automobilista romantico: "Sto andando dalla mia fidanzata, mi manca"

  • Fare la spesa in Toscana al tempo del Covid-19: ecco cosa cambia

  • Bambini mezz'ora a spasso, Prato contro Firenze: "Allucinante, vi siete accorti che c'è una pandemia?"

  • Coronavirus: fase acuta dell'emergenza, i casi nel Fiorentino 

  • Effetto Coronavirus, Comune di Firenze a rischio default: "resta liquidità per tre mesi"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento