Salvini a Firenze: il 'popolo delle sardine' si troverà in piazza della Repubblica

Decine di migliaia le adesioni su Facebook: "In piazza per difendere eguaglianza, tolleranza, solidarietà e democrazia"

Foto d'archivio

Dopo la data e il boom di adesioni virtuali, ora c'è anche il luogo: il 'popolo delle sardine' il prossimo 30 novembre, dopo i pienoni di Bologna e Modena, si ritroverà a Firenze a manifestare, per contestare l'evento di Salvini, in piazza della Repubblica alle 18:30. 

L'ufficialità del luogo, piazza della Repubblica, arriva dalla pagina Facebook "La Toscana non si Lega", lanciata dopo il successo di Bologna, 'capitale' del fenomeno sardine dove nei giorni scorsi sono scesi in piazza in oltre 12mila.

Nel giorno in cui Matteo Salvini tornerà a Firenze per la cena elettorale dei mille militanti al Tuscany Hall, "sarà proprio nel luogo che porta il nome della nostra democrazia, piazza della Repubblica, che ci incontreremo per stare stretti stretti contro l'odio, l'intolleranza e l'ingiustizia", annuncia con un post Cristiano Atticciati, uno dei promotori dell'iniziativa.

Stretti, prosegue, e "uniti e unite senza bandiere e senza divisioni", con un unico obiettivo: la difesa di "valori come l'eguaglianza, la tolleranza, la solidarietà e la democrazia, che stanno alla base della nostra comunità".

La pagina sta continuando a mietere successo: sono saliti quasi a 10mila i partecipanti virtuali, mentre gli interessati hanno oltrepassato quota 31mila.

Intanto ieri, Bernard Dika, giovane vicino al Pd e collaboratore del presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani (probabile candidato alla presidenza regionale dei democratici e del centrosinistra), si è sfilato dall'organizzazione e dalla testa della sardine gigliate.

"C'è chi attribuisce secondi fini e marchi a iniziative spontanee e plurali. E allora con lo stesso spirito civico faccio un passo indietro, felice che ci siano dei giovanissimi ragazzi che stanno portando avanti questa bella iniziativa civica", ha spiegato Dika.

“Sabato 30 novembre Salvini organizza una cena al Tuscany Hall di Firenze dando avvio alla campagna elettorale in Toscana per il voto della prossima primavera. Perché Salvini può dire che prenderà la Toscana e tutti noi stiamo zitti?”, si legge ancora sulla pagina Facebook 'La Toscana non si Lega'.

“Incontriamoci senza violenza e odio, senza fumogeni o sassi. Uniamoci come un banco di sardine. Insieme con la voglia di non restare indifferenti, non per protagonismo, ma per spirito di partecipazione e di Comunità. La Toscana non abbocca e non scende in piazza contro qualcuno ma per un'idea opposta, scendiamo in piazza non per un Capo ma per una Comunità. Per rivendicare i valori della nostra Costituzione”, si conclude il post che lancia l'iniziativa, che chiede anche di non portare in piazza simboli di partito o associazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Pelago, violenta rissa per un parcheggio: prognosi fino a 30 giorni, 4 denunciati

  • Salvini a Firenze, le sardine riempiono piazza della Repubblica: "Siamo 40mila" / FOTO - VIDEO

  • Cade in Arno, trascinato dalla corrente fino alla pescaia: salvato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento