Elezioni regionali: 'investitura' ufficiale per Susanna Ceccardi: sfiderà Giani

In Toscana la candidata del centrodestra sarà l'ex sindaco leghista di Cascina: accordo raggiunto tra Salvini, Meloni e Berlusconi

Scelti nel centrodestra i candidati per le prossime elezioni regionali di settembre. Salvini (Lega), Meloni (Fratelli d'Italia) e Berlusconi (Forza Italia) hanno chiuso l'accordo sui nomi che correranno per la carica di governatore, come annunciano loro stessi con una nota congiunta.

"Il centrodestra - spiegano i leader di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia - ha individuato la squadra migliore per vincere le elezioni nelle Regioni che andranno al voto a settembre e, soprattutto, portare il buongoverno in quelle che oggi sono male amministrate dalla sinistra".

"I candidati del centrodestra saranno: Francesco Acquaroli per le Marche, Stefano Caldoro per la Campania, Susanna Ceccardi per la
Toscana
, Raffaele Fitto per la Puglia".

Nomi che "si aggiungeranno alla squadra dei governatori uscenti che, dopo eccellenti prove di governo, sono stati confermati: Giovanni Toti in Liguria e Luca Zaia in Veneto".

"Il centrodestra - fanno sapere i tre leader - esprimerà candidati unitari anche alle comunali. L'accordo raggiunto in un clima di grande collaborazione, prevede che la Lega indichi i candidati in alcune città del centro-sud, mentre Forza Italia e Fratelli d'Italia esprimeranno candidati in altre città al voto. I partiti si sono impegnati a prestare grande attenzione al momento della compilazione delle liste a tutti i livelli: saranno di qualità sotto ogni aspetto".

"Un bel segnale di ascolto del territorio e della nostra base da parte del tavolo nazionale del centrodestra. Ricordiamo infatti che l'europarlamentare Susanna Ceccardi, campionessa di preferenze e già sindaco di Cascina, è stata scelta con votazione unanime da tutte le componenti della Lega Toscana e che il nome è stato indicato a Matteo Salvini affinché lo proponesse al tavolo del Centrodestra già dal 7 marzo scorso", commentano i segretari provinciali leghisti Nicola Mattoni (Arezzo), Alessandro Scipioni (Firenze), Andrea Ulmi (Grosseto), Manfredi Potenti (Livorno), Andrea Recaldin (Lucca), Andrea Cella (Massa), Gabriele Gabbriellini (Pisa), Sonia Pira (Pistoia), Gabriele Genuino (Prato) e Tiziana Nisini (Siena). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Insieme agli alleati con i quali ben governiamo tanti capoluoghi toscani e tante regioni italiane - aggiungono i segretari del Carroccio - siamo pronti ad impegnarci al massimo per esportare anche in Regione il buongoverno che ci contraddistingue. Il Centrodestra ha idee chiare, uomini e donne preparati, capaci di segnare una forte discontinuità con una sinistra che governa ininterrottamente da 50 anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mick Jagger si trasferisce in Toscana: "E' innamorato, forse rimane"

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: stop ai voli, rinvio per le discoteche

  • I borghi più belli della Toscana da visitare assolutamente

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento