Elezioni comunali, 5 Stelle spaccati: polemiche per la candidatura a sindaco di De Blasi

Proteste sui social, si dimette un consigliere del Quartiere 4

La foto postata da Silvia Noferi su Facebook, accanto a lei De Blasi

Non è stata indolore la scelta, certificata ieri dallo staff nazionale sul sito del Movimento 5 Stelle, di candidare a sindaco di Firenze l'architetto 43enne Roberto De Blasi.

Negli ultimi mesi a Firenze il Movimento è apparso spaccato. Spaccatura emersa in maniera eclatante per esempio con l'addio ai pentastellati della consigliera comunale Arianna Xekalos, che ora appoggia il candidato sindaco del centrodestra Ubaldo Bocci.

All'addio di Xekalos fu rovente la polemica tra lei e Silvia Noferi, che rimase l'unica consigliera 5S in Palazzo Vecchio ed è la principale sponsor cittadina dello stesso De Blasi (Noferi ora è in corsa per candidarsi alle europee).

Negli scorsi mesi e settimane si era parlato delle possibili candidature di Nicola Cecchi o Lorenzo Masi. Ieri, la scelta sull'architetto 43enne, che lavora presso la banca Intesa Sanpaolo. Dopo l'ufficializzazione di De Blasi a candidato sindaco (programma e lista arriveranno nei prossimi giorni) sui social le reazioni non si sono fatte attendere.

Il consigliere del quartiere 4 Giampiero Palazzo ha immediatamente rassegnato le proprie dimissioni. “Ci tengo a precisare che non scelgo opportunità politiche più remunerative o "poltrone" ad alta visibilità ; ho deciso di non prendere in considerazione alcuna proposta politica che mi è stata offerta. Al momento quello che dovrei sacrificare non ha un prezzo quantificabile , e il mio carattere unito alla mia emotività mi orienta a "saltare un turno" , "passare la mano" , e stare fermo a guardare tutta questa "giostra sfrenata" che gira all'impazzata e non intende rallentare . Questo tipo di politica o meglio di persone che si dichiarano politici non fanno per me”, scrive in un passaggio di un lungo post Palazzo, firmandosi, ex consigliere portavoce Movimento 5 Stelle Quartiere 4.

Un altro storico attivista fiorentino, Gualtiero Bomba, ci fa giù molto più pesante. “A Firenze il M5S è stato tradito, hanno certificato una lista creata apposta per le elezioni, non storica, non corrispondente ai valori del M5S – ha scritto anche lui su Facebook -. E' uno schifo, lo avevo già denunciato giorni fa, qualcuno si dovrebbe vergognare”.

Sostegno e congratulazioni a De Blasi sono invece arrivate da Silvia Noferi. "Con molto piacere - ha detto Noferi -, ricevo la notizia che la lista di Roberto De Blasi ha ricevuto la certificazione dallo staff del Movimento 5 Stelle per la presentazione del candidato sindaco alle prossime amministrative di Firenze. Congratulazioni a Roberto De Blasi e a tutta la sua squadra per il grande compito che li aspetta".

Potrebbe interessarti

  • Pitti Uomo: gli eventi in città

  • River Urban Beach: la spiaggia estiva sull'Arno

  • L'hamburger d'oro, il nuovo panino all'Hard Rock Cafe

  • Calcio Storico, tutti gli eventi in città

I più letti della settimana

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

  • Brutta avventura per un fiorentino in vacanza: in fin di vita per un malore in mare

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • Incidente in Piazza Beccaria: traffico bloccato sui viali / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento