Elezioni: dall'Argentina alla Cina, tutti candidati dell’ex sceriffo Cioni per Palazzo Vecchio /FOTO

Cioni sulla sicurezza: “Questore e Prefetto sono assenti”

L’ex sceriffo Cioni ieri sera ha presentato la lista dei candidati di “Punto a capo” per il consiglio comunale in Palazzo Vecchio.

Circa il 25% dei 36 candidati sono sotto i 30 anni. Alida, albanese, ha 23 anni ieri mattina è diventata cittadina italiana.  “Sono arrivata in Italia a 4 anni, mi sono  trasferita a Firenze nel dicembre del 2000. Per me Firenze è la mia città di origine, mi sento più ospite in Albania che qui, mi hanno sempre fatto sentire sempre benvenuta in città a partire dalla scuola, per me Firenze è la città più bella del mondo – continua Alida -, l’aria che si respira a Firenze non si respira da nessun’altra parte”.

La giovane ha poi parlato della sicurezza: “Mi interessa soprattutto la questione della sicurezza, io non voglio spostarmi da qui, se esco alle Cascine, esco con i miei figli senza dover guardare troppo chi ho accanto”.

Il candidato sindaco Mustafa Watte ha detto: “Per la prima volta lista civica candida un ragazzo che ha un cognome scomodo, quando ho iniziato quest’avventura sapevo che potevo andare incontro a attacchi mediatici. 50 anni fa i miei genitori sono arrivati a Firenze – ha continuato Watte- nella lista abbiamo messo varie culture che oggi rappresentano le varie diversità fiorentine, bisogna cercare sempre di non generalizzare per salvaguardare il 90% degli stranieri che vivono qui in Italia e si comportano per bene”.

L'ex sceriffo candida Watte a sindaco di Palazzo Vecchio

L’obbiettivo di Cioni è creare un laboratorio, e rappresentare una parte di città che per ora non ha voce in capitolo in consiglio comunale,

“Non siamo né contro Nardella né contro Bocci, siamo per una Firenze diversa, non diciamo che la città di Firenze è meno sicura oggi rispetto 10 anni fa, diciamo che c’è meno contrasto alla criminalità – e ha continuato Cioni - Prefetto e Questore sono latitanti. Per noi la polizia non è repressione ma prevenzione”.

E continua Cioni: “Bocci (candidato per il centro destra) lo conosco, si è alleato a coloro che vogliono chiudere i porti, adesso Ubaldo non è più una persona per bene".

I candidati

Tra i nomi Lisa Maria Castro (Venezuela), Lorenzo Stolzi (Nicaragua), Marcos Bava (Argentina), Dan Ye (Cina), Kelly Yovera (Perù), Ben Rabeh Hidi (Tunisia) e Alida Qukai (Albania). 

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019: i nuovi locali a Firenze da provare

  • Pitti Uomo, 5 eventi da non perdere

  • Dragon Fly, il primo locale steampunk di Firenze

  • Pitti: tra i vip in città anche Stefano De Martino e Taylor Mega

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

  • Ristorazione nel caos: bancarotta e fallimenti, guai per 7 noti ristoranti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento