Consiglio comunale: chi sono i 36 eletti, solo un seggio ancora in forse

Per la maggioranza di Nardella 22 consiglieri, la Lega guida l'opposizione con 6 eletti. Due seggi alla sinistra e due al M5S

Si definisce il quadro degli eletti a Palazzo Vecchio. La maggioranza guidata da Dario Nardella ottiene 22 seggi, dei quali 19 vanno al Pd (che alle comunali ha ottenuto il 41,2%) e 3 alla Lista Nardella, che con l'ottimo 8,3% risulta di fatto il terzo 'partito' più votato in città (sopra, oltre al Pd, c'è solo la Lega al 14,4%).

Questi gli eletti del Pd: Milani Luca, Bianchi Donata, Funaro Sara, Gianassi Federico, Giorgetti Fabio, Giuliani Maria Federica, Bonanni Patrizia, Del Re Cecilia, Fratini Massimo, Vannucci Andrea, Piccioli Massimiliano, Sparavigna Laura, Pampaloni Renzo, Armentano Nicola, Albanese Benedetta, Guccione Cosimo, Innocenti Alessandra, Conti Enrico, Perini Letizia.

Gli eletti per la Lista Nardella sono: Bettini Alessia, Martini Alessandro, Del Panta Ridolfi Marco. Da tenere presente che coloro che saranno nominati assessori (e tra questi elencati sopra potrebbero essercene parecchi, come Funaro, Gianassi, Del Re, Fratini, Vannucci, Bettini per fare qualche nome), lasceranno il posto di consigliere, che sarà assegnato in base alle preferenze personali ottenute alle urne.

Il centrodestra nel Salone dei Duecento avrà una pattuglia di 10 eletti. Il gruppo della Lega (che ha preso il 14,4%) sarà il più folto con 6 rappresentanti: Bussolin Federico, Cocollini Emanuele, Asciuti Andrea, Tani Luca, Montelatici Antonio, Monaco Michela. Per Fratelli d'Italia (4,24%) entra Alessandro Draghi, per Forza Italia (crollata in città al 4,25%) viene riconfermato Jacopo Cellai. Un seggio è ancora in ballo e se lo giocano Lorenzi Francesca (Fdi) e Mario Razzanelli (FI). In consiglio a guidare il centrodestra ci sarà il candidato sindaco Ubaldo Bocci (che ha raccolto complessivamente il 24,79% di preferenze).

Restano 4 seggi. Due vanno al Movimento 5 Stelle, che passa dal 9,5% di cinque anni fa al 7% di quest'anno: entrano in consiglio comunale Roberto De Blasi (che era il candidato a sindaco) e Lorenzo Masi. I 5 Stelle passano dunque da tre a due consiglieri eletti (da dire che finirono la scorsa consiliatura una sola rappresentante, Silvia Noferi, dopo gli addii di Amato e Xekalos).

Gli ultimi due seggi vanno alla coalizione della sinistra: entrano in consiglio la candidata sindaca Antonella Bundu (che ha raccolto complessivamente il 7,29% dei voti) e Dmitrij Palagi Gabriellovic di Firenze Città Aperta, in quota Rifondazione Comunista. Anche la sinistra perde un seggio rispetto alla scorsa consiliatura, quando con l'8,21% di voti raccolti da Tommaso Grassi portò in consiglio tre rappresentanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo scomparso: trovato morto, deceduto in incidente stradale

  • Sangue in Piazza Stazione: accoltellato con una mannaia 

  • La terza e ultima stagione de I Medici: tutte le informazioni

  • Ragazzo scomparso a Firenze, l'appello della madre: “Aiutateci, siamo disperati”

  • Meteo, arriva il primo freddo: le previsioni della settimana

  • Tramvia, destra e 5 Stelle attaccano: “No allo scempio, sì al modello cinese senza binari”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento