Elezioni, ballottaggi: il centrosinistra vince le città più importanti, 'en plein' in provincia di Firenze

Era l'ultimo appuntamento elettorale prima delle regionali del prossimo anno: a sinistra Prato e Livorno, Piombino va a destra

Matteo Biffoni e Luca Salvetti

La Lega in Toscana ai ballottaggi non sfonda, tutt'altro, nonostante gli entusiasmi del Carroccio dopo i risultati delle elezioni europee di due settimane fa, quando si votava per le elezioni europee e per il primo turno delle amministrative: in quell'occasione gli 'ex padani' in Toscana furono il secondo partito, staccato di soli due punti dal Pd.

Ieri, domenica 9 giugno, si è tornati a votare per i ballottaggi. Gli appuntamenti più importanti, anche in vista delle regionali del prossimo anno, erano sicuramente quelli di Prato e Livorno. In entrambi i casi si è imposto il centrosinistra.

Ballottaggi in Toscana: risultati a Prato e Livorno

A Prato è stato riconfermato il sindaco del Pd Matteo Biffoni, vittorioso sul leghista Daniele Spada: 56,1% contro 43,9%. A Livorno vittoria per Luca Salvetti (Pd e liste civiche), che di fatto 'doppia' il candidato del centrodestra e riconquista la città labronica dopo i cinque anni del 5 Stelle Filippo Nogarin: 63,3% per Salvetti contro il 36,7% del candidato di centrodestra Andrea Romiti.

I risultati dei ballottaggi in provincia di Firenze

Erano poi tre i comuni al ballottaggio in provincia di Firenze. In tutti e tre i casi vincono i sindaci del centrosinistra: a Borgo San Lorenzo viene riconfermato Paolo Omboni (Pd e altri) col 64,1% (il candidato della Lega Luca Margheri si ferma al 35,99%), a Figline Incisa Valdarno vince Giulia Mugnai (Pd e altri) con il 51,45% (lo sfidante Silvio Pittori, appoggiato da Lega e FI ha preso il 48,55%) e a Signa si impone Giampiero Fossi con il 65,71% (il candidato del centrodestra Vincenzo De Franco si ferma al 34,29%).

Fuori della provincia di Firenze, tra i risultati più significativi la netta vittoria del centrodestra, per la prima volta dal dopoguerra, a Piombino: nella città delle acciaierie per il centrodestra si impone con Francesco Ferrari, che con il 64,27% quasi doppia la candidata del centrosinistra Anna Tempestini (35,73%).

In bilico fino all'ultimo, nel Pisano, era Pontedera, città industriale da sempre schierata a sinistra, e dove tra le altre cose in passato è stato sindaco l'attuale presidente della Regione Enrico Rossi: vince il candidato di centrosinistra Matteo Franconi (Pd più altri) con il 51,62%, mentre il centrodestra con Matteo Bagnoli si ferma al 48,38%.

Verso le elezioni regionali del 2020

I risultati più attesi, come detto, riguardavano Prato e Livorno, la seconda e la terza città della Toscana per numero di abitanti.

Le nette vittorie del centrosinistra, dopo la facile vittoria di Dario Nardella due settimane fa a Firenze, rappresentano per Pd e alleati una 'rivincita' rispetto alle amministrative del 2018 (quando la destra conquistò Pisa, Siena e Massa).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I risultati inoltre rinvigoriscono fortemente il centrosinistra, anche considerate le vittorie nella grandissima maggioranza dei comuni toscani tornati al voto ieri (14, con soli 3 comuni andati al centro-destra) in vista delle regionali della primavera del 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Scosse di terremoto nel Fiorentino

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Rissa all'Isolotto: resa dei conti in strada

Torna su
FirenzeToday è in caricamento