Elezioni 2018: a Firenze il Pd è ancora il primo partito ma è a pezzi

Emorragia di voti, forse verso la Lega

Il Pd tiene a Firenze ma ne esce a pezzi. Non si sono ancora conclusi i conteggi in tutta la provincia di Firenze ma un dato è certo: i democratici hanno perso almeno 10 punti percentuali in provincia. Nel 2013 il Pd guidato da Pierluigi Bersani prese alla Camera 265.788 voti (il 44,34%), al momento il Pd si ferma al 36,43% raccogliendo 206.987. Sono almeno 60 mila gli elettori che hanno deciso di non rivotare Partito Democratico. 

Matteo Renzi questa notte ha detto: "Se ne esco vivo, va bene". Il leader dei democratici sembrerebbe intenzionato a fare un passo indietro. Ma a chi sono andati i voti dei democratici? Sembrerebbe proprio alla Lega Nord che ha guadagnato più di 70 mila voti (nella sola provincia di Firenze arrivando a sfiorare il 13% alla Camera, nel 2013 aveva solo lo 0,62%).  E forse qualche voto dei democratici è andato anche a Liberi e Uguali che ha fatto meglio rispetto ad altre parti d'Italia. Alla Camera la formazione di Pietro Grasso ha preso 35.385 voti raccogliendo il 6,07% dei consensi.

L'exploit della Lega anche a Firenze era prevedibile seppure non in questi termini. La settima scorsa Matteo Salvini era riuscito a raccogliere oltre 500 simpatizzanti alla discoteca Otel. Claudio Borchi, consigliere regionale leghista, appena eletto deputato ai microfoni di Rai1 ha detto: "Siamo contenti, stiamo vincendo la sfida in Toscana". 

I RISULTATI NEI COLLEGI FIORENTINI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento