Impruneta, Calamandrei ancora sindaco: "Via all'ampliamento del distretto sanitario"

Non tutto rose e fiori per il riconfermato sindaco: "Affluenza molto bassa"

“Grazie a tutti!”, così su Facebook Alessio Calamandrei, riconfermato sindaco all'Impruneta (appoggiato da Pd e Il Coraggio di Cambiare) alle elezioni di domenica scorsa con il 46,78% dei voti. Soddisfazione dunque ma non solo. Anche riflessioni su un'astensione molto forte: hanno votato solo il 46,5% degli aventi diritto, quasi il 10% in meno di cinque anni fa, quando l'affluenza raggiunse il 55,86% (dato comunque basso). Stavolta dunque più di un cittadino su due è rimasto a casa.

“Un'astensione così forte fa riflettere. Stride maggiormente se si considera che il 4 marzo (voto politiche nazionali, ndr) è andato a votare oltre l’82% nel comune di Impruneta. Dovremo analizzare il voto. Molte sono le sfaccettature. Chi dava il risultato per scontato, chi non trovava nei candidati a me avversi un voto che li rappresentasse, oltre alla vera e propria avversione verso la politica maturata in questo ultimo periodo a livello nazionale. Ma questi sembrano essere i tempi moderni. In molti altri paesi europei ormai le percentuali sono queste. Credo che ci possiamo fare ben poco se non cercare di riportare le persone a votare coinvolgendo maggiormente le proprie comunità. È una vittoria che viene da una lunghissima campagna elettorale essendo anche ripassato dalle primarie interne del Pd. Adesso è il momento di rimettersi a lavorare completamente per la comunità e portare avanti i numerosi progetti che sono sul tavolo”, dice Calamandrei.

“Intendo riconfermare la strada intrapresa nel primo mandato. Vanno completati tutti quei percorsi che sono stati messi in pista. Uno dei primi provvedimenti - prosegue il riconfermato primo cittadino -, sarà la firma dell’accordo di programma per l’ampliamento e la ristrutturazione del distretto sanitario ad Impruneta. Atto che era praticamente pronto, ma essendo cessata l’esistenza del consiglio comunale nell’ultimo mese, non è stato possibile firmarlo in quanto andava ratificato entro 30 giorni dallo stesso”. Festeggerete? “Non sono eccessivamente scaramantico, ma non avevamo organizzato niente. Di sicuro qualcosa ci inventeremo per ringraziare tutti coloro che ci hanno confermato la loro fiducia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento