Elezioni 2018: Renzi si dimette dalla guida del Pd

Nonostante le smentite di questa mattina adesso il leader dei dem ha deciso. Si rivolge ai 5 Stelle e al centrodestra: "Faremo opposizione"

Matteo Renzi lascia la guida del Partito democratico dopoché la formazione non ha ottenuto neanche il 19 per cento del consenso degli italiani alle elezioni del 4 marzo. "Ho dato mandato al presidente Orfini di aprire la nuova fase congressuale", ha detto in conferenza stampa nella sede romanda del Pd in Via del Nazareno.

"In questa campagna elettorale siamo stati fin troppo tecnici - ha dichiarato -. Non siamo riuscita a bloccare l'anima estremista, simbolo di questa campagna elettorale è ciò che è successo a Pesaro dove il centrosinistra ha candidato il ministro degli interni Marco Minniti che è arrivato terzo". All'uninominale della città marchigiana l'ex ministro è arrivato dietro al candidato dei 5 Stelle Cecconi, che è uno dei protagonisti dallo scandalo 'rimborsopoli' e per questo non più esponente dei pentastellati, e alla candidata del centrodestra.  

"Sono ogoglioso del risultato nel mio collegio - ha detto - torno indietro, faccio solo il senatore di Scandicci, Impruneta, Signa e Lastra a Signa". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esclusa quindi una segreteria di reggenza, le dimissioni del segretario saranno valide dopo l'insediamento del nuovo Parlamento. Renzi si è poi rivolto ai 5 Stelle e al centrodestra: "Avete votato contro la nostra riforma costituzionale e adesso il partito che ha la maggioranza non ha i numeri per governare. Noi non ci alleiamo, faremo opposizione". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus Toscana: "La grande truffa delle sanificazioni"

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Controlli a Fiesole: arrestato 24enne 

  • Paura Isolotto: ambulanza esce di strada e finisce contro una vetrina / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento