Ballottaggi 2018: la Toscana non è più la Regione rossa, stravince la destra di Salvini

Il governatore Rossi: "E' una disfatta". La gioia di Lega e Fratelli d'Italia

Vola il centrodestra (trainato dalla Lega), mentre il centrosinistra viene travolto anche nella ex rossa Toscana. Partiamo proprio dalla Toscana dove è avvenuto ciò che fino a qualche anno fa pareva impensabile. Pisa, Siena e Massa passano tutte al centrodestra. A Pisa il nuovo sindaco è Michele Conti candidato di Lega, FI e FdI, che ha sconfitto Andrea Serfogli. A Siena vince al fotofinish Luigi De Mossi, con il 50,8% contro il sindaco uscente Bruno Valentini (Pd) fermo al 49,2%. A Massa infine Francesco Persiani sconfigge senza problemi Alessandro Volpe, sindaco uscente. Solo a Campi Bisenzio il centrosinistra regge, qui è stato confermato per il secondo mandato Emiliano FossiLa Toscana non vota più compatta centrosinistra

La reazione del governatore Enrico Rossi

"Sostanzialmente una disfatta. Nella regioni una volta 'rosse', in modo particolare. Laddove il Pd era più forte più la sinistra perde e LeU non svolge nessun ruolo di recupero. È necessario un nuovo inizio, basato sull'unita, sulla ricomposizione e sulla responsabilità". Lo scrive sul suo profilo fb il presidente della Toscana Enrico Rossi commentando i risultati dei ballottaggi in Toscana. "La sinistra si è sciolta e va ricomposta. La sinistra deve riunificarsi, mettendo insieme uomini e donne di sinistra, la loro cultura e la loro passione. Sarà necessario un lungo cammino in cui la sinistra, armata di umiltà, dovrà ascoltare e mettersi a disposizione dei lavoratori, dei giovani e dei ceti popolari", prosegue. "Per questo, io credo che bisogna andare oltre, oltre il Pd e oltre LeU - conclude Rossi -, per costruire un partito nuovo della sinistra e del lavoro che si ispiri agli ideali del socialismo e ai principi della dottrina sociale cristiana".

La vittoria del centrodestra

"La Toscana si trasforma dalla roccaforte alla Caporetto rossa. Oggi abbiamo cambiato la storia di questa regione". Ha affermato il parlamentare di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli."Vincere nei fortini del sistema di potere della sinistra è un risultato eccezionale - aggiunge Donzelli - Fratelli d'Italia, che nelle città capoluogo è il secondo partito più votato".

Grande soddisfazione soprattutto da parte della dirigenza della Lega Toscana. Il partito di Salvini ha realizzato un risultato che non sarebbe mai stato pensato: dal 2012 a oggi è passato da essere una formazione dello zero virgola a diventare il primo partito in alcuni Comuni toscani. "Un successo straordinario per il nostro partito - ha detto il senatore Manuel Vescovi - che premia il grande impegno profuso sul territorio dal nostro segretario federale Matteo Salvini e la determinazione messa in campo dai nostri militanti e sostenitori". "Un doveroso grazie a caratteri cubitali - dichiara l'esponente leghista - va, poi, ai cittadini che hanno voluto darci pienamente fiducia; noi, sono certo, li ripagheremo impegnandoci al massimo per risolvere le tante problematiche che il Pd ha colpevolmente lasciato nei tre capoluoghi di provincia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mick Jagger si trasferisce in Toscana: "E' innamorato, forse rimane"

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: stop ai voli, rinvio per le discoteche

  • I borghi più belli della Toscana da visitare assolutamente

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Incendio al ponte all'Indiano, ripercussioni sul traffico / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento