Elezioni, Potere al Popolo presenta le liste: “Lavoro, salute, diritti”

Esclusa ogni possibile alleanza con Pd e Liberi e Uguali: “Hanno adottato le politiche liberiste della destra”

Una lista di sinistra radicale. “L'unica vera sinistra in corsa a queste elezioni”. Si presentano così i candidati per i collegi fiorentini di Potere al Popolo, il nuovo soggetto politico nato dall'appello del centro sociale napoletano ex Opg Je so pazzo e al quale hanno aderito numerose sigle in tutta Italia, partitiche e non.

“Ma non siamo un 'cartello elettorale'. Quello che mettiamo in campo è un progetto politico che andrà oltre le elezioni politiche del 4 marzo”, sottolinea Lorenzo Alba, 30 anni, ex cuoco a Marsiglia, dottorando presso la Normale e attivista dei Clash City Workers - il collettivo nato nel 2009 per sostenere le vertenze sindacali e le battaglie dei lavoratori -, uno dei candidati al collegio plurinominale della Camera Toscana 3.

“Veniamo tutti da esperienze di lotta e partecipazione in prima persona. Siamo lavoratori, precari, disoccupati: è a queste persone, che rappresentano ormai gran parte della popolazione, che ci rivolgiamo. A coloro che hanno dovuto subire e pagare il costo della crisi”, dice Ilaria Mugnaini, 29 anni, lavoratrice precaria e attivista delle Brigate di Solidarietà.

No ad alleanze con Pd e LeU

I riferimenti internazionali sono Podemos (Spagna), la sinistra di Melenchon in Francia, il leader del Labour inglese Jeremy Corbin. Nessuna alleanza possibile invece con Pd e Liberi e Uguali: “Hanno sposato le stesse politiche economiche, neoliberiste, portate avanti dalla destra, e praticato tagli e privatizzazioni nel lavoro, nella scuola, nella sanità”. “Vogliamo ricostruire un soggetto politico che rappresenti i precari, i lavoratori, i disoccupati, i poveri, i pensionati, i giovani”, prosegue Mugnaini.

I candidati alla Camera

Per le elezioni politiche del prossimo 4 marzo, alla Camera i candidati sono, per il collegio uninominale Toscana 1 (Firenze, Novoli, Peretola) Lorenzo Palandri (studente 27enne), al Toscana 2 (Firenze, Scandicci) Erica Massa (39 anni, ex lavoratrice nelle biblioteche in appalto del Comune, ora disoccupata, militante del sindacato di base Usb), al Toscana 3 (Sesto Fiorentino, Mugello) Andrea Becattini, al 4 (Empoli, Valdarno superiore) Frida Nacinovich.

Al collegio plurinominale, sempre per la Camera, al Toscana 3 (che comprende i territori dei quattro collegi di cui sopra), oltre alla capolista Ilaria Mugnaini ci sono Tiziano Cardosi (65 anni, ferroviere in pensione e attivista del Comitato No Tav), Stefania Caboni e Lorenzo Alba.

I candidati al Senato

Al Senato all'uninominale Toscana 1 (Firenze, Novoli, Peretola, Scandicci) si candida Miriam Amato, consigliere comunale a Firenze (eletta nel 2014 con M5S e poco dopo fuoriuscita in Alternativa Libera, “perché i 5 Stelle hanno abbandonato le loro battaglie originarie. Ma io sono impegnata nel sociale da ben prima della loro costituzione”).

Al Toscana 2 Sandro Targetti, “comunista da sempre” e storico attivista dei comitati della Piana, contro Inceneritore, Tav e aeroporto: “Ma non siamo quelli del no, per ognuna di queste opere inutili abbiamo proposte alternative, dalla gestione dei rifiuti con il modello 'Rifiuti zero' al trasporto sostenibile ferro-gomma”.

Al plurinominale Toscana 1 (Firenze, Empoli, Prato, Massa e Carrara, Viareggio, Lucca, Pistoia), sempre per il Senato, capolista è Andrea Malpezzi, ex segretario provinciale di Rifondazione comunista. Gli altri candidati sono Maddalena Lo Fiego, Roberto Bianchi e Mara Nistri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adesso parte la raccolta firme: ne servono circa 25mila entro il 29 gennaio. Lo scoglio sarà poi quello del 3% dei voti, soglia necessaria per entrare in Parlamento: “Siamo in crescita e stiamo riavvicinando alla politica tante persone deluse e non rappresentate. E' un obiettivo alla nostra portata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Incidente a Bagno a Ripoli: muore 38enne fiorentino 

  • Cosa fare questo fine settimana a Firenze

  • Bancarotte a "catena" nei ristoranti: arrestati imprenditori 

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento