Donzelli: non deve risarcire l'azienda della famiglia Renzi

Gli erano stati chiesti 100 mila euro di danni

Il deputato Donzelli (foto di repertorio)

Non dovrà risarcire 100mila euro alla Eventi 6, la società della famiglia Renzi, in base al principio dell’insindacabilità delle opinioni espresse da consigliere regionale Giovanni Donzelli, attualmente deputato di Fratelli d'Italia.

Donzelli, durante un'interrogazione in consiglio regionale, aveva detto che c'era un presunto finanziamento elettorale da 10.400 euro proveniente dal Pd all’azienda del padre di Matteo Renzi per la campagna in vista delle regionali di Daniele Lorenzini. Il tutto tramite il faccendiere Carlo Russo, indagato insieme a Tiziano Renzi (per il quale è stata chiesta l’archiviazione) e Luca Lotti nell’inchiesta Consip. È per questo che il deputato di Fratelli d’Italia ed ex consigliere regionale della Toscana, Giovanni Donzelli, non dovrà pagare 100mila euro alla famiglia Renzi per aver denunciato in consiglio regionale

“Hanno provato a tapparmi la bocca ma anche questa volta hanno fallito – esulta Donzelli – La famiglia Renzi ancora una volta ha provato a calpestare i diritti dei politici e dei giornalisti di esercitare il loro diritto di critica, ma non ci sono riusciti”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fratelli morti in hotel, l'autopsia: arresto cardiorespiratorio da intossicazione di stupefacenti

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • Vedere Richard Gere a Firenze: ecco come fare 

  • Fiorentina, Nardella: “Nuovo stadio a Campi? Mi opporrò con tutte le forze”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento