Pd: 10 toscani nella nuova Direzione. Rispunta la Boschi

Eletto ieri il nuovo organismo, fra riposizionamenti e vecchie conoscenze. Con tre fiorentini

Cambiamento sì, ma con i dovuti equilibri. Fra riposizionamenti e vecchie conoscenze. Sono dieci i toscani (su 120 componenti totali) eletti ieri dall'Assemblea del Partito democratico nella Direzione nazionale.

E allora ci sono i sostenitori della mozione del neo segretario Zingaretti: la pisana Alessandra Nardini, il candidato (perdente) alla segreteria toscana Valerio Fabiani, la senatrice Susanna Cenni e la deputata (già renziana) e fiorentina Rosa Maria Di Giorgi, oltre a un altro fiorentino, Stefano Bruzzesi del gruppo dei "gentiloniani" per Zingaretti (che per l'appunto hanno espresso il neo presidente dell'Assemblea, proprio Paolo Gentiloni).

Ma non solo. Perché nella Direzione del Pd entrano anche delle vecchie conoscenze. Come la turborenziana fiorentina Maria Elena Boschi. Ma anche il sindaco di Empoli Brenda Barnini (renziana per la mozione Martina) e l'ex segretario regionale (anche lui renziano), il senatore Dario Parrini. 

Chiudono il parterre di toscani nell'organo direttivo del partito la senatrice di Pistoia Caterina Bini (mozione Martina) e il grossetano membro della segreteria toscana del Pd Marco Simiani, sostenitore della mozione Giachetti.

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019: i nuovi locali a Firenze da provare

  • Pitti Uomo, 5 eventi da non perdere

  • Dragon Fly, il primo locale steampunk di Firenze

  • Pitti: tra i vip in città anche Stefano De Martino e Taylor Mega

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

  • Ristorazione nel caos: bancarotta e fallimenti, guai per 7 noti ristoranti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento