Diffamazione al padre di Lotti: nessun processo a Donzelli

E' stato archiviato il procedimento contro il deputato di FdI

Nessun processo per Giovanni Donzelli, neo eletto alla Camera dei deputati tra le fila di Fratelli d'Itala, per diffamazione aggravata nei confronti di Marco Lotti padre di Luca (ex ministro dello sport e sottosegretario alla presidenza del consiglio del governo Renzi).

"Il giudice Laura Bonelli - spiega il legale di Donzelli, Francesco Michelotti, al quotidiano la Nazione - ha ritenuto sussistente il nesso funzionale tra le dichiarazioni di Donzelli e il suo impegno come consigliere regionale concretizzatosi in una mostra in Regione, documenti alla mano per denunciare dei fatti".

Donzelli in consiglio regionale aveva accusato Lotti senior di aver concesso prestiti quale direttore della Bcc di Pontassieve alla Chil Post di Tiziano Renzi, azienda che sarebbe fallita dopo poco. 

"Parte del prestito fu coperto con i soldi pubblici garantiti da Fidi Toscana - raconta lo steso Donelli -. E mai restituiti. Dopo la mia denuncia la Regione, ammessa l'anomalia, aveva chiesto a Fidi Toscana la revoca della garanzia. La mia azione è stata a tutela di soldi dei cittadini utilizzati in modo indebito. E avevo chiesto io ai magistrati d'indagare presentando un esposto".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento