Cannabis: "Coltivarla a casa sia legale per i malati gravi"

Il Farmaceutico Militare di Firenze non ce la fa a soddisfare la richiesta: provvedimento in discussione il 17 ottobre

L'attuazione del disegno di legge sulla cosiddetta "cannabis terapeutica" dipende oggi dal raccolto olandese e dal lavoro dell'Istituto Farmaceutico Militare di Firenze, unico produttore d'Italia. Basta un minimo intoppo che il medicinale regolarmente prescritto per legge non sia disponibile nelle farmacie

Nasce anche da qui la modifica al testo di legge presentata in materia dal Movimento 5 Stelle: un ddl composto da un solo articolo per offrire a malati già individuati dalle strutture deputate e già iscritti nei relativi registri previsti dalla legge, la garanzia della continuità della cura. Come? Con la possibilità riconosciuta a loro di una coltivazione minima domestica, pari a solo 4 piante, di cannabis "per uso terapeutico", senza incorrere in alcuna sanzione ed in relazione a "patologie accertate con documentazione medica specialistica".

"Tutto nasce dalla drammatica mancanza di materia prima - ha spiegato nel corso di una conferenza stampa il capogruppo M5S, Enrico Cappelletti - per capire l'urgenza, oggi i tempi medi di attesa vanno da 1 a 3 mesi. Stiamo parlando di malati oncologici, di persone affette da Sla, o altre malattie gravemente invalidanti e in cui la gestione del dolore è basilare per la qualità della vita".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La conferenza dei capigruppo ha così deciso l'urgenza del provvedimento, che sarà discusso in aula il prossimo 17 ottobre, subito dopo la legge elettorale. Soddisfazione è stata espressa anche da Sinistra Italiana: "Faccio un appello a tutti quei parlamentari di maggioranza - ha detto il capogruppo dei deputati Giulio Marcon - solo in questo modo le aspettative non verranno deluse e si potrà combattere le mafie su un terreno nuovo come quello economico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Tramvia, Nardella annuncia modifiche: arriverà vicino al Duomo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento