Autista Ataf aggredisce passeggera: "Gli ho chiesto di non parlare al cellulare"

La denuncia della consigliera comunale Miriam Amato: "Offesa per tutto il tragitto, poteva succedere a chiunque"

Aggredita verbalmente e fisicamente da un autista dell'Ataf. A riportare l'episodio, subìto direttamente, è la consigliera comunale Miriam Amato (Alternativa Libera), durante il consiglio comunale di questo pomeriggio.

"Ho preso il bussino C1 e ho notato che l'autista rispondeva in malo modo ad una signora anziana che chiedeva informazioni", spiega Amato. La signora avrebbe poi detto, riferita all'autista: "Lo disturbo al cellulare".

La consigliera si è allora rivolta all'autista, che ha messo via il telefono. Amato ha però ripreso lo stesso bussino, con lo stesso autista, un'ora dopo.

"Il conducente stava di nuovo parlando al telefono, in una conversazione evidentemente privata, a lungo ed effettuando con una sola mano tutte le manovre di guida, apertura delle porte e quant'altro - racconta la consigliera -. Gli ho quindi chiesto di nuovo di non parlare al telefono, per non mettere a rischio i passeggeri. In tutta risposta l'autista ha cominciato ad offendermi, fermando anche l'autobus e ponendosi di fronte a me in maniera minacciosa".

"Le offese sono continuate per tutto il tragitto - conclude la consigliera -. Tutto questo è inaccettabile, soprattutto perché può succedere quotidianamente a qualsiasi cittadino".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo morto nella sua auto: è il genero di Roberto Cavalli

  • Tramvia sovraffollata, la Cgil: “Situazione insostenibile"

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

  • Piero Pelù si è sposato con Gianna / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento