Amministrative: il leghista Bocci è l'anti Nardella

E' un imprenditore cattolico

"II nostro candidato è Bocci". II Carroccio rompe gli indugi su Firenze, è quanto stato detto dal tavolo della commissaria dela Lega Susanna Ceccardi. E quanto scrive l'edizione locale di Repubblica.

I Fratelli d'Italia sono sostanzialmente pronti a convergere, Bocci è da sempre stato un nome gradito ai meloniani, è quel che risponde il coordinatore Francesco Torselli. Ma il leader dei berlusconiani Stefano Mugnai non è ancora convinto. Prende tempo.

Ma dietro le formalità c'è un passaggio che cambia le carte in tavola: per la prima volta dopo mesi di indiscrezioni è il nome del manager di Azimut Ubaldo Bocci ad imporsi come anti-Nardella. È lui oggi il cavallo della Lega.

La zarina di Cascina Ceccardi inizialmente non era così attratta: l'idea di schierare la baronessa e costituzionalista Ginevra Cerrina Feroni la affascinava. Ora lo schema si è ribaltato: gli ultimi dubbi sono tra i forzisti. Nemmeno tutti: ci sono berlusconiani a Firenze come Marco Stella, consigliere regionale, che sono super favorevoli a Bocci e spingono per la chiusura.

Da candidato in pectore, ora, per il manager cattolico che aspetta l'investitura da ottobre scorso, comincia la fase del conto alla rovescia per l'ufficialità. Lui, comunque, già qualcosa in questi mesi ha fatto in vista della possibile corsa. Si è fatto un profilo Facebook, posta spesso sui temi cittadini, attacca il Pd e Nardella sulla sicurezza. Insomma è pronto a correre per le amministrative di Maggio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • I mercatini di gennaio a Firenze

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento