Amministrative 2018: tutti i candidati a Campi, il M5s assente

Corsa a quattro per le elezioni comunali del 10 giugno

Fra meno di 10 giorni i campigiani sono chiamati a votare per l’amministrazione comunale. Il centrosinistra ha candidato per il secondo mandato il democratico Emiliano Fossi. L’attuale sindaco è sostenuto da quattro liste: oltre al Pd dalle civiche ‘Emiliano Fossi sindaco’, ‘Campinova e ‘Campi progressista’. L’attuale primo cittadino difficilmente riuscirà ad eguagliare il risultato della scorsa tornata elettorale quando fu scelto al primo turno con oltre il 62%. Nel 2013 il Partito democratico era nel pieno delle sue forze, la lista prese da sola il 30%. Fossi dall’autunno scorso si sta preparando a questa corsa elettorale sottolineando anche delle differenze con il suo partito di appartenenza dicendosi contrario alla costruzione dell’inceneritore a Case Passerini (bloccata dalla sentenza della settimana scorsa del Consiglio di Stato) e all’ampliamento di Peretola.

Per il centrosinistra si presenta anche l’ex primo cittadino Adriano Chiti che probabilmente ruberà qualche voto a Fossi. Chiti è sostenuto da ‘Sinistra Italiana’, ‘Fare città’ e ‘Sì parco no aeroporto’.

Il centrodestra invece ha scelto una neofita della politica, la giornalista Maria Serena Quercioli. La cronista della Nazione è riuscita a mettere d’accordo tutta la coalizione; è sostenuta da Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e dalla lista civica ‘Liberi di Cambiare’. La settimana scorsa la sede campigiana di Forza Italia è stata vandalizzata. Della vernice rosa è stata gettata all’ingresso e sono stati scritti dei messaggi di morte indirizzati alla candidata. Quercioli ha ricevuto la solidarietà dagli altri competitor.   

Lorenzo Ballerini invece corre per il Comune con il sostegno di un solo partito: Potere al Popolo. E’ l’unico candidato under 40 in lizza per la guida dell'amministrazione.

Il grande assente nella competizione elettorale è il Movimento 5 Stelle che non ha presentato un candidato sindaco. I pentastellati alle ultime amministrative avevano raccolto oltre il 10% dei consensi mentre alle politiche hanno superato il 20%.

Come si vota

A Campi si vota il 10 giugno dalle 7 alle 23. Il voto è valido se viene fatta una croce sul nome del candidato sindaco o della lista, è ammesso il voto disgiunto. Diventa prima cittadino che raggiunge la maggioranza assoluta, il 50% più uno dei consensi. E' possibile esprimere due preferenze (un uomo e una donna) per i consiglieri comunali scrivendo nome e cognome dei candidati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I CANDIDATI DI POTERE AL POPOLO

I CANDIDATI DI FORZA ITALIA

I CANDIDATI DELLA LEGA

I CANDIDATI DI FRATELLI D'ITALIA

I CANDIDATI DI 'LIBERI DI CAMBIARE'

I CANDIDATI DEL PD

I CANDIDATI DI 'EMILIANO FOSSI SINDACO'

I CANDDIATI DI CAMPINOVA

I CANDIDATI DI 'CAMPI PROGRESSISTA'

I CANDIDATI DI 'FARE CITTA'

I CANDIDATI DI SINISTRA ITALIANA

I CANDIDATI DI 'SI' PARCO NO AEROPORTO'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento