lunedì, 28 luglio 19℃

Affittopoli Firenze: "la maggioranza rifiuta la commissione d'indagine"

Dopo la scoperta di affitti a prezzi stracciati dell'azienda pubblica Montedomini, l'opposizione comunale insorge sapendo che la maggioranza rifiuterà la commissione d'indagine

Redazione 3 marzo 2011

firenze-1Non arrivano in media a 580 euro mensili gli affitti di alcuni appartamenti, bar, supermercati e fondi del centro storico di Firenze. Sono ben 260 gli immobili, di varie tipologie, dell'Azienda Pubblica di servizi alla persona Montedomini-Sant'Ambrogio-Fuligno-Bigallo su cui si sono accessi i riflettori.
C’è già chi pensa ad un Trivulzio bis ma non è così, almeno per quanto si sa fino a questo momento.

Nessun politico, giornalista o personaggio in vista sarebbe nella lista dei fortunati affittuari che porterebbero nelle casse del Comune di Firenze solo 1,8 milioni di euro l’anno. Per stessa ammissione del Presidente Asp Montedomini, Marco Seracini, le strutture potrebbero fruttare nella casse pubbliche almeno un milione in più. La questione pare sia dovuta ad una cattiva gestione del patrimonio: 100 mq in centro pagati  120 euro al mese, poco più di un caffè al giorno, e bar che sborsano 1800 euro al mese per 120 mq in via dei Calzaioli.

Annuncio promozionale

Il Presidente – rispondendo alle accuse in un’intervista firmata da Emanuele Baldi – precisa come il nuovo cda si sia insediato solo nel 2009, e attribuisce le colpe maggiori a vecchie tipologie di contratto ferme da oltre un decennio. Inoltre da quanto si capisce saranno adeguati ai prezzi di mercato i canoni di locazione per gli affitti in scadenza.
L’opposizione già insorta in Consiglio Comunale si prepara alla battaglia dopo che è trapelata la notizia del rifiuto del Pd di creare una commissione d’indagine: “Il Partito Democratico non vuole fare chiarezza sulla vicenda legata alla gestione degli immobili di Montedomini.- dice il consigliere pdl Marco Stella-  Abbiamo proposto la creazione di una commissione d’indagine così come previsto dall’art. 32 del regolamento del Consiglio Comunale, ma il Partito democratico ha fatto sapere che non voterà a favore. Rimango stupito da tale decisione, mi aspettavo molto più senso di responsabilità dal Partito Democratico”.
 

Centro Storico
affitti

Commenti