Parabrezza rotto: ripararlo o sostituirlo?

Parabrezza rotto o crepato: la nostra guida dedicata ai costi di riparazione e sostituzione

Il parabrezza, ovvero il grande vetro anteriore dell'auto, può essere soggetto a vari tipi di danni come scheggiature, crepe e vere e proprie rotture causate ad esempio dall'impatto con piccoli sassolini proiettati dai veicoli che ci precedono. Il parabrezza può, inoltre, danneggiarsi anche quando viene in contatto con l'acqua bollente utilizzata per scongelare il vetro d’inverno.

Cosa fare se il parabrezza è danneggiato?

Se troviamo il nostro vetro scheggiato è sempre bene intervenire il prima possibile portando l'auto in un centro specializzato o presso il nostro carrozziere di fiducia; una piccola crepa può infatti ingrandirsi rendendo necessario sostituire tutto il vetro. E’ importante non sottovalutare il danno, un vetro indebolito potrebbe infatti rompersi in qualsiasi momento, specialmente se esposto a sbalzi termici o a temperature estremamente rigide.
Ricordiamo, inoltre, che con un parabrezza rotto si rischia una multa che può arrivare a oltre 300 euro, in base all’articolo 79 del Cds (efficienza dei veicoli a motore); inoltre il veicolo potrebbe non superare la revisione biennale a causa della possibile limitazione della visuale del guidatore.

Sostituzione o riparazione del parabrezza?

Un parabrezza rotto non deve essere sempre sostituito integralmente, in alcuni casi infatti può anche essere solo riparato. Operazione possibile quando la scheggiatura è inferiore ai 2-3 mm, se non disturba la visuale del guidatore e se si trova ad una distanza maggiore di 5-7 centimetri dal bordo del parabrezza.

Sostituzione e riparazione del parabrezza: tempi e costi

I costi della riparazione del parabrezza variano, ovviamente, in base all'entità del danno ed in generale si aggirano intorno ai 100 euro. Operazione che può essere eseguita in meno di un'ora. 

La sostituzione del vetro è, invece, decisamente più costosa e varia in base al modello dell'auto. In media i prezzi possono andare dai 300€ in su e superare anche i 1.000€ per modelli particolare esclusivi. Anche i tempi salgono con la sostituzione del parabrezza che può richiedere anche due ore di lavoro. Non dimentichiamo, infine, di richiedere la garanzia sull'intervento che assicura il rispetto di tutte le normative di sicurezza.

Polizza cristalli

I costi di riparazione e sostituzione possono essere azzerati o notevolmente ridotti se abbiamo sottoscritto una polizza cristalli collegata alla nostra assicurazione auto. Polizza che protegge l’assicurato contro qualsiasi danno subito ai vetri dell’auto, ma che prevede anche sia delle franchigie che dei massimali: è quindi necessario controllare il contratto assicurativo per avere una quadro preciso sui costi da sostenere.
Ricordiamo, infine, che il danno del parabrezza non va ad interferire sulla clausola bonus/malus delle polizze assicurative.

Parabrezza auto: gli accessori più venduti sul web

Protezione Parabrezza Auto Copertura Parasole, Invernale Antineve, Antighiaccio e Anti UV

Set di 3 panni in microfibra ideali per la pulizia degli interni dell'auto, del parabrezza e delle parti verniciate

Ma-Fra Detergente per vetri auto

Lavavetri auto

Parabrezza rotto o danneggiato? Ecco a chi rivolgersi a Firenze

Vetrocar in via Pratese, 160, è possibile contattarli allo 055317429, tramite il numero verde 800 00 80 80 o scrivendo un'email a firenze@vetrocar.it

Vetro Auto One in via Antonio del Pollaiuolo, 3rE; telefono 055 8832711, email info@vetrauto1.it

Carglass, a Firenze la sede è in via Baracca 1/A-E; è possibile contattarli allo 02 4095 2824.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo morto nella sua auto: è il genero di Roberto Cavalli

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Tramvia sovraffollata, la Cgil: “Situazione insostenibile"

  • Firenze Rocks 2020: fan in fermento per la quarta edizione

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

Torna su
FirenzeToday è in caricamento