«Robertooo!», 20 anni fa l’Oscar a Benigni

Il 21 marzo 1999 il regista e attore toscano veniva premiato con tre statuette per “La vita è bella”, che vinse nelle categorie di miglior film straniero, miglior attore protagonista e per la colonna sonora scritta da Nicola Piovani

Roberto Benigni la notte degli Oscar del 21 marzo 1999

Una notte scintillante

Fu l’anno di “Shakespeare in love”, il film che conquistò ben 7 statuette, consacrando la carriera dell’attrice Gwyneth Paltrow.

Ma il vero protagonista di quella notte degli Oscar fu, senza ombra di dubbio, Roberto Benigni.

Quella domenica del 21 marzo 1999 sfilarono sul red carpet di Los Angeles Martin Scorsese, Robert De Niro, Sophia Loren, Meryl Streep, Tom Hanks, Steven Spielberg, Matt Damon e molti altri.

L’outfit più chiacchierato fu quello di Cate Blanchett, che indossò un paio di sandali tempestati di diamanti dal valore di oltre 100mila dollari.

Whoopi Goldberg rivestiva per la terza volta il ruolo di maestra di cerimonia, mentre fuori dal Kodak Theatre alcuni manifestanti protestavano contro il premio alla carriera che sarebbe stato consegnato al regista Elia Kazan, per via delle sue testimonianze negli anni ‘50 contro i colleghi di Hollywood accusati di simpatie comuniste.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Cosa fare per San Lorenzo a Firenze e dintorni

I più letti della settimana

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Ubriaco fa una nuotata in Arno poi cammina nudo in centro / FOTO

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

Torna su
FirenzeToday è in caricamento