Cinque gite fuori porta e romantiche per il ponte di San Valentino

Dalle terme ai borghi toscani: ecco dove scambiarsi dolci parole d'amore

Calamecca, foto ©David Dolci

Nel 2020 San Valentino cade di venerdì, quale scusa migliore per una fuga romantica? La Toscana offre un'ampia scelta d'amore: dalle terme ai borghi storici. Ecco qualche consiglio per stupire la propria dolce metà.

Terme

La nostra regione vanta un ampio numero di terme, alcune delle quali anche gratuite (ad esempio Saturnia). Ottime per svagarsi e lasciare lo stress della città. Sono perfette per chi ha bisogno di relax e tante coccole.

Pienza

Raggiungibile da Firenze in meno di due ore, Pienza, famosa soprattutto per il pecorino, nasconde molte vie romantiche: la via dell'Amore, la via del Bacio (che costeggia il belvedere panoramico sulla Val d’Orcia), via della Fortuna. La città fu scelta da Zeffirelli per il suo Romeo e Giulietta. Come resistere dalla tentazione di passeggiare tra i suoi vicoli mano nella mano?

Lucignano

A poco più di un'ora da Firenze, nella provincia di Arezzo, per la precisione a Lucinagno, si può trovare nel museo comunale l'Albero della vita, più conosciuto come L'albero degli innamorati. L'albero è un particolare reliquario orafo, unico nel suo genere proprio per la sua forma. Per realizzarlo furono necessari oltre 120 anni di lavoro. Un'opera che porta i nomi di Ugolino da Vieri e Gabriello D'Antonio.

Dal fusto dell'albero (alto 2,70 m) partono 12 rami, sei verso destra e sei verso sinistra, con foglie decorate e piccole teche. E' stato utilizzato anche del corallo rosso a simboleggiare i frutti della pianta. Secondo la tradizione gli sposi si promettevano fedeltà proprio davanti l'albero. Nei mesi invernali il museo è aperto durante il weekend nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle ore 10 alle 13 e dalle 14:30 alle 17:30.

San Marcello Pistoiese e il ponte

Tra le montagne pistoiesi si nasconde un ponte sospeso, è quello che collega le località di Mammiano Basse e Popiglio. E' alto 36 metri, lungo 227 metri e largo 80 centimetri, è sicuramente un'esperienza da fare con gli amici o in questo caso in coppia. Consigliamo di controllare il meteo, in quanto è più sicuro e bello attraversare il ponte durante una bella giornata. E' stato inaugurato nel 1923 per non far camminare per chilometri gli operai che dovevano raggiungere le fabbriche che si trovavano nelle vicinanze. Con l'avvento delle auto e degli autobus e la chiusura delle fabbriche il ponte si è trasformato in una meta turistica scelta da numerosi turisti anche per il magnifico panorama. Nel 1990 entrò nel Guinness dei Primati per essere il più lungo ponte sospeso pedonale del mondo, nel 2006 si aggiudicò tale primato un ponte giapponese.

Calamecca

A circa un'ora e trenta da Firenze si trova Calamecca, il borgo ritrovato nel comune di San Marcello Piteglio (Pistoia). Grazie anche alla sua posizione un po’ defilata nel cuore della montagna pistoiese (a 693 m sul livello del mare) ha conservato il fascino e la lentezza di un tempo lontano: la porta medievale dell’antico castello, i vicoli lastricati in pietra, la chiesa e il campanile che dominano la vallata, la fontana con lo stemma mediceo, il lavatoio. Da visitare anche la circostante Macchia Antonini, raggiungibile in auto ma anche a piedi attraverso il bosco. Qui per maggiori informazioni sul borgo.

Calamecca, foto ©David Dolci

foto-david-dolci-calamecca-2

Articoli utili

Regali di coppia per San Valentino

Cosa fare a San Valentino a Firenze

Tre storie d'amore fiorentine

5 film romantici da vedere a San Valentino

Regali originali per San Valentino

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Coronavirus: Rossi-Burioni, rissa sui social per la quarantena dei cinesi

Torna su
FirenzeToday è in caricamento