Grotte della Toscana: ecco quali visitare

Con l'arrivo del caldo possono essere il rifugio ideale: ecco le grotte più suggestive presenti sul territorio toscano da visitare assolutamente

La grotta del vento

Orrido di Botri (Lucca)

La riserva naturale Orrido di Botri è un'area protetta della provincia di Lucca. In particolare, l'Orrido di Botri è una profonda gola calcarea scavata dal Rio Pelago: l'area si trova nel comune di Bagni di Lucca, nell'alta val Fegana alle pendici delle Tre Potenze e del monte Rondinaio.

Luogo di suggestiva bellezza, più che una grotta l'Orrido di Botri è un canyon naturale, immortalato dal regista Matteo Garrone in alcune scene del suo film "Il racconto dei racconti".

Durante la stagione calda, quando la portata delle acque è minore e le temperature salgono, è possibile risalirne il tratto finale, da Ponte a Gaio fino al Pozzo del Diavolo.

Grotta Giusti (Pistoia)

Grande cavità carsica d'interesse culturale e turistico, la Grotta Giusti si trova nel comune di Monsummano Terme (Pistoia). Definita dal maestro Giuseppe Verdi "l'ottava meraviglia del mondo" nonché grotta termale più grande d’Europa, quella di Giusti è una cavità millenaria, che si estende per oltre 200 metri nel sottosuolo del celebre resort.

Un vero paradiso naturale, suddiviso in tre aree denominate Paradiso, Purgatorio e Inferno, con temperature che vanno dai 28° ai 34°C. Il vapore emanato è benefico e terapeutico, mentre l’ambiente è ricco di stalattiti e stalagmiti, di labirinti sotterranei con antri spaziosi per abbandonarsi al benessere più totale.

Grotta del Sassocolato (Grosseto)

Questa grotta si trova a Castell’Azzara, l’ultima frontiera a Est della Maremma Toscana, il comune più elevato di tutta la provincia di Grosseto. La meta ideale per gli appassionati di escursioni, che potranno visitare questa bellissima grotta accompagnati da guide speleologiche. 

Attraverso il Poggio delle Forche, si giunge alla Grotta del Sassocolato, un nome suggestivo che richiama l’immagine delle splendide concrezioni che scendono lungo le pareti interne.

Un delle peculiarità di questa grotta toscana è la presenza di una numerosa colonia di Chirotteri (pipistrelli di specie diverse) che, nel periodo estivo, raggiunge fino a 2500 esemplari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo morto nella sua auto: è il genero di Roberto Cavalli

  • Tramvia sovraffollata, la Cgil: “Situazione insostenibile"

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Piero Pelù si è sposato con Gianna / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento