Tre mete imperdibili in Toscana per la festa del 2 giugno

Trascorrere la Festa della Repubblica nei luoghi più belli della Toscana: ecco 3 itinerari per una gita fuori porta in occasione della ricorrenza del 2 giugno

Sovana

Sulle tracce degli Etruschi a Sovana

Frazione del comune di Sorano, in provincia di Grosseto, Sovana è un importantissimo centro etrusco, oltre che suggestivo borgo medievale e rinascimentale.

A testimonianza di questo antico passato, all'ingresso del paese si trovano i ruderi della Rocca Aldobrandesca del XI secolo, edificata sopra un edificio etrusco. Attraverso via del Pretorio, si raggiunge l'omonima in piazza, la cui pavimentazione a spina di pesce è ancora in parte quella originale. 

Da non perdere, inoltre, lo splendido Duomo, in stile romanico gotico con una suggestiva cripta, e le celebri Necropoli, un eccezionale patrimonio di opere etrusche immerso nel suggestivo scenario della vegetazione maremmana. 

Mare e storia antica a Capalbio

Sempre in provincia di Grosseto si trova Capalbio, detta anche "la piccola Atene", sia per la posizione privilegiata che per l'importanza assunta in epoca rinascimentale.

Oltre alla spiaggia e al suggestivo giardino dei Tarocchi, Capalbio offre numerosi punti di interesse. Salendo per le strette vie del borgo si arriva alla rocca aldobrandesca, mentre nella piazza principale troviamo l'arcipretura di San Nicola, che ospita all'interno capitelli romanici e affreschi votivi di scuola umbra del XV secolo.

Passeggiando in Via Vittorio Emanuele II si costeggiano le mura merlate, che sono state rese accessibili e dalle quali si gode di un magnifico panorama.

La magia del Chianti a Montefioralle

Frazione di Greve in Chianti, questo antichissimo luogo si trova in provincia di Firenze: un borgo tanto suggestivo quanto antico (la documentazione dell'esistenza del "castro Monteficalli" risale addirittura al 1085), certo tra i più belli d'Italia.

L'omonimo castello risale addirittura al 931 ed è ancora compreso entro l’originale cerchia di mura, su cui domina una poderosa costruzione turrita: nel Medioevo, infatti, il castello fu uno dei maggiori centri militari ed amministrativi dell’intera valle.

Intorno a questo splendido borgo troverete scorci di rara bellezza, con gli inconfondibili vigneti della Toscana: dietro ogni curva, le infinite meraviglie del Chianti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo morto nella sua auto: è il genero di Roberto Cavalli

  • Tramvia sovraffollata, la Cgil: “Situazione insostenibile"

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Piero Pelù si è sposato con Gianna / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento