Filippo Brunelleschi, anatomia di un genio fiorentino

Nella notte tra il 15 e il 16 aprile del 1446 si spegneva a Firenze uno dei grandi iniziatori del Rinascimento, autore della celebre cupola del Duomo. Una meraviglia architettonica dal fascino immortale, tra le più grandi imprese della storia dell'arte

La cupola del Brunelleschi

Aveva appena 24 anni quando Filippo Brunelleschi, nato a Firenze nel 1377, partecipò al concorso bandito nel 1401 per la realizzazione della seconda porta del Battistero. Insieme a lui, presero parte all'evento anche Lorenzo Ghiberti, Jacopo della Quercia e altri grandi artisti.

Il tema stabilito per i concorrenti in gara era la rappresentazione dell'episodio biblico il Sacrificio di Isacco: la commissione concesse la palma della vittoria al Ghiberti (secondo altre ricostruzioni, invece, il risultato fu un ex-aequo tra lui e il Brunelleschi), che successivamente realizzò anche l'ultima porta del battistero fiorentino, nota come "la Porta del Paradiso".

Il multiforme ingegno del Brunelleschi

Orafo, orologiaio, scultore, architetto: nonostante la sconfitta subita al celebre concorso, il multiforme ingegno del Brunelleschi non conobbe confini. Un talento visionario, che lo rese autentico precursore dell'architettura rinascimentale. 

Dopo questo parziale insuccesso, seguirono molti anni di studio che, secondo gli storici, avrebbe trascorso per la maggior parte del tempo a Roma in compagnia di Donatello: fu proprio nella città eterna che i due artisti studiarono da vicino le opere antiche, analizzandole fin nel dettaglio.

Sebbene legati da una profonda amicizia ed entrambi impegnati nel rinnovamento artistico, Donatello e Brunelleschi ebbero due personalità molto diverse: una differente visione dell'arte stessa, chiarita da un celebre aneddoto riportato da Giorgio Vasari.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento