Primo orto per non vendenti: le piante prendono la parola

Ne saranno inaugurati altri due in Toscana

E' stato inaugurato a Firenze uno dei primi orti a misura di persone non vedenti. Si trova nel community garden Orti Dipinti di Borgo Pinti.

Il progetto è nato all'interno della campagna ‘ColtivAbili: orti senza barriere’ ideata da Pianeta Elisa, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Firenze e Associazione Famiglie Portatori di Handicap A.Fa.P.H. Onlus, con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e con il patrocinio della Regione Toscana.

La campagna si inserisce all’interno dell’iniziativa ‘Social Crowdfunders 2017’ ideata e promossa da Siamosolidali, progetto della Fondazione della Cassa di Risparmio, in collaborazione con Impact Hub Firenze. 

Il percorso didattico-uditivo all’interno di Orti Dipinti permette di interagire con la coltivazione delle piante anche ‘ad occhi chiusi’. Tutto merito di un modulo ad energia solare, realizzato con la piattaforma open source Arduino, dotato di un barattolo che, appena viene toccato, attiva un file audio che fa letteralmente ‘parlare’ la pianta. Avvicinandosi la pianta racconterà di sé e dirà anche se ha ricevuto troppo sole oppure se ha sete. In questo modo gli orti sociali diventano veramente accessibili a tutti: anche alle persone con disabilità motoria, visiva, cognitiva. L'iniziativa è stata finanziata attraverso una campagna di crowdfounding e dalla Fondazione: in tutto è costata 35mila euro.

Gli altri due allestimenti di ‘ColtivAbili: orti senza barriere’ saranno inaugurati a Borgo San Lorenzo e a Massa. Gli orti sociali in Toscana sono aree di aggregazione, di scambio intergenerazionale, di didattica ambientale e crescita culturale. Luoghi di grandissima utilità sociale che il progetto vuole rendere accessibili anche alle persone disabili, abbattendo le barriere fisiche e dando loro la possibilità di esprimere il loro talento di coltivatori. 

“Un’iniziativa splendida - dice il presidente provinciale Uic Niccolò Zeppi -. Adesso anche i non vedenti possono godere della possibilità di apprezzare le piante. È una grande soddisfazione veder realizzato un progetto nel quale abbiamo creduto moltissimo”.

“Siamo lieti di vedere realizzato il primo degli allestimenti per orti sociali di ‘ColtivAbili’: orti senza barriere’ – afferma Ugo Bargagli, Dirigente della Fondazione CR Firenze –. La Fondazione ha creduto fortemente in questo progetto perché si tratta di un aiuto concreto al sostegno del Terzo settore, sia in termini economici sia di formazione”.

Potrebbe interessarti

  • Estate: 5 fiumi dove fare il bagno in Toscana

  • San Giovanni ‘un vole inganni: come nasce il celebre detto

  • Ligabue al Franchi: scaletta, info utili, divieti e parcheggi

  • Solstizio d'Estate, tra miti e leggende: gli eventi a Firenze e dintorni

I più letti della settimana

  • Estate: 5 fiumi dove fare il bagno in Toscana

  • Via del Varlungo, cadavere impiccato a palo della luce

  • Fuochi d'artificio di San Giovanni: finale col botto per i "fochi" 2019

  • Saldi estivi 2019: quando iniziano e alcuni consigli

  • Incendio nel ristorante di sushi di viale dei Mille: palazzina evacuata

  • Via del Bronzino, rissa al circolo: in quattro all'ospedale, traffico paralizzato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento