Tramvia, basta auto: navette delle aziende per i dipendenti a Nenni Torregalli e Guidoni

Modificato il disciplinare dei bus con l’istituzione di un contrassegno ad hoc 

Navette ad hoc per i dipendenti di alcune aziende fiorentine con l'introduzione di un contrassegno ztl bus per i pullman che effettuano il servizio dalle fermate della tramvia e la sede delle aziende.  “Con l’entrata in servizio delle linee T1 e T2 sta cambiando il modo di spostarsi in città con un maggior utilizzo del trasporto pubblico anche per recarsi a lavoro – spiega l’assessore comunale alla mobilità Stefano Giorgetti –. Negli ultimi tempi sono arrivate richieste da parte delle aziende di attivare un servizio navetta per i propri dipendenti da alcune fermate della tramvia. Gli uffici si sono subito attivati per modificare il disciplinare che regolamenta il transito dei bus in città e che non prevedeva questa tipologia di servizio. D’ora in poi invece sarà possibile attivare queste navette che si inseriscono a pieno titolo nella politiche di questa Amministrazione per disincentivare l’utilizzo del mezzo privato”.

In concreto viene introdotto, in via sperimentale, il contrassegno SN (servizio navetta aziende) che permette di effettuare il trasporto dei lavoratori dalle fermate Nenni Torregalli della T1 e Guidoni della T2 alla sede di lavoro delle aziende. Il percorso dei bus impegnati in questo servizio non potrà interessare le aree del centro (ztl) e della Zcs 1 (già servita dal trasporto pubblico) e i mezzi dovranno avere le motorizzazioni meno inquinanti (esclusi Euro da 0 a 4 anche dotati di FAP). Il contrassegno avrà validità annuale rinnovabile, sarà a pagamento e potrà essere richiesto dalla aziende con almeno 50 dipendenti e ubicate nel territorio comunale o in comuni contermini.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Coronavirus, Rossi: "No alla chiusura di scuole o stop ai concorsi"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento