Arte all'aria aperta: i parchi scultura di Firenze e dintorni

Ecco le aree verdi della Toscana dove la scultura diventa protagonista: 5 luoghi imperdibili per trascorrere un pomeriggio all'aria aperta, circondati da magnifiche opere d'arte

Credits: Stefano Cannas https://www.flickr.com/photos/steci86/

Il Giardino delle Rose

Sulla collina di San Miniato si trova un parco scultura fiorentino di rara bellezza. Il Giardino delle Rose gode infatti di una posizione privilegiata, una terrazza green e a ingresso libero da cui osservare il meglio dei monumenti cittadini.

Palazzo Vecchio e Santa Maria del fiore sono perfettamente incastonati nella suggestiva cornice di "Partir", la nave-valigia dell'artista Folon che gioca con i piani prospettici creando un quadro troppo bello per essere vero. 

Nello splendido parco di viale Poggi sono custodite buona parte delle sculture di Folon presenti in città: passeggiando tra le infinite varietà di rose, potreste imbattervi in ben 12 statue (nello specifico dieci bronzi e due gessi) donate dall'artista a Firenze.

Parco d'arte Enzo Pazzagli

Situato a Firenze sud, precisamente in via Sant’Andrea a Rovezzano, il parco di Enzo Pazzagli è circondato da dolci colline e ville medicee. Al suo interno sono collocate 150 opere di varie dimensioni realizzate dall'artista toscano, visibili anche di notte grazie a un accurato sistema di illuminazione.

Fanno parte dell'esposizione permanente anche opere di Marcello Guasti e Sauro Cavallini. Sempre all'interno del parco, vengono allestite mostre temporanee di artisti internazionali.

Fattoria di Celle

Un luogo in cui l'arte incontra il paesaggio toscano: parliamo della splendida Fattoria di Celle, situata nella località di Santomato (Pistoia). Qui, nel giugno 1982, Giuliano Gori ha inaugurato una vera e propria galleria d'arte en plein air, coniugando lo stile inglese del parco ottocentesco con la sua passione per l'arte contemporanea. 

La collezione comprende numerose sculture realizzate dai maggiori artsti contemporanei, tra i quali Burri, Oppenheim, Cecchini, Buren, Long e Castellani.

Parco sculture del Chianti

Nel cuore del Chianti senese si incontra Pievasciata, un vero e proprio Borgo d'Arte Contemporanea. Il cuore artistico di questo suggestivo luogo è il Parco Sculture del Chianti, una mostra permanente di installazioni e sculture contemporanee integrate in un magico bosco di querce e lecci.

Sempre nel parco è stato creato un anfiteatro/scultura che offre ai visitatori un denso programma di concerti ed eventi culturali. Infine, a pochi metri, si trova la Vecchia Fornace, al cui interno si trova una galleria di sculture.

Il Giardino dei Tarocchi

Ispirato al barcellonese Parc Güell di Gaudì, questo giardino di Capalbio (Grosseto) è una vera e propria esplosione di colori: merito delle statue realizzate da Niki de Saint Phalle. 

Le opere dell'artista franco-statunitense sono ispirate alle figure degli arcani maggiori dei tarocchi: delle imponenti opere in acciaio e cemento ricoperte di vetri, specchi e ceramiche colorate.

Terminata dopo oltre diciassette anni, la realizzazione del Giardino dei Tarocchi ha comportato, oltre a un enorme lavoro di impianto, una spesa di circa 10 miliardi di lire interamente autofinanziati dall'autrice.

Potrebbe interessarti

  • Ed Sheeran, la scaletta del concerto

  • Estate 2019: i nuovi locali a Firenze da provare

  • Apre La Montagnola: il nuovo spazio dell'estate. Cinema sotto le stelle e musica

  • Pitti Uomo, 5 eventi da non perdere

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Incidente Isolotto: autobus investe anziana / FOTO

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • Ristorazione nel caos: bancarotta e fallimenti, guai per 7 noti ristoranti

  • Top model in arrivo al piazzale: super-sfilata per LuisaViaRoma

  • Firenze Rocks: autobus, tramvia, orari, ingressi e divieti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento