Il volume “Come fratelli” presentato a Palazzo Vecchio

Al dibattito hanno preso parte, oltra all’autore Marian Mocanu, anche Sorina Cristina Soare, ricercatrice al Dipartimento di Scienze Politiche dell’università di Firenze, Marco Colangelo consigliere comunale del Partito Democratico.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Nella meravigliosa cornice della Sala Macconi del Palazzo Vecchio, nella centralissima Piazza della Signoria di Firenze, è stato presentato mercoledì 6 giugno il libro “Come fratelli - La fratellanza italo – romena a 10 anni dall’adesione all’Unione Europea” di Irina Niculescu e Marian Mocanu, Edizioni Unicopli di Milano. L’evento è stato promosso dall’Assessora Anna Paola Concia, rappresentata dal Consigliere Comunale del PD Marco Colangelo, che ne ha portato i saluti. Nel suo intervento ha sottolineato i legami storici tra la Città di Firenze e la Romania, risalenti ai tempi della signoria dei Medici. Menzionando i legami tra i Medici e il condottiero romeno Mihai Viteazul, ha ricordato come questo sia stato sostenuto nelle sue battaglie da importanti contingenti militari inviatigli dalle famiglie fiorentine. Il Dott Colangelo ha ricordato in seguito che la comunità romena di Firenze è una presenza molto bene integrata nei tessuti sociali cittadini, e si è augurato per il futuro una partecipazione più attiva alla vita politica locale. Ha concluso raccontando la sua personale esperienza di cittadino fiorentino di origini pugliese e confidando un particolare interesse per il contributo che il giornalista genovese Marco Grasso ha concesso al libro. Di seguito è intervenuto il Prof. Marian Mocanu che ha spiegato le motivazioni e il percorso che ha portato lui e la Dott.ssa Irina Niculescu a scrivere e pubblicare il volume “Come Fratelli”, raccontandone per sommi capi il contenuto, il suo apprezzamento e il valore per la comunità romena d’Italia. È seguito l’intervento della Dott.ssa Sorina Soare, ricercatrice presso l’Università di Firenze, laureata in scienze politiche e autrice di numerosi libri e ricerche scientifiche, pubblicate in Italia e in altri paesi. La Dott.ssa Soare ha raccontato che proprio di recente ha presentato, a una conferenza internazionale, una ricerca sulla partecipazione politica della comunità romena in Italia, sia per le elezioni politiche Romene, sia per quelle amministrative italiane. Ha spiegato poi i dati statistici riguardanti i romeni che vivono in Italia: ambiti lavorativi, età media, luoghi di residenza, distribuzione demografica e quali incarichi lavorativi ricoprono. La Dott.ssa Sorina Soare ha inoltre invitato il Comune di Firenze a informare i cittadini comunitari, e romeni in particolare, sui diritti democratici, in modo da consentirne una maggiore partecipazione alla vita amministrativa della città. In chiusura è intervenuta brevemente la Dott.ssa Viorica Calcan, Console della Romania a Bologna, che ha portato i saluti della Dott.ssa Daniela Maria Dobre, Console Generale della Romania a Bologna. la Dott.ssa Viorica Calcan ha concluso ribadendo la disponibilità della rappresentanza diplomatica romena a collaborare con il Comune di Firenze e complimentandosi con gli autori e con gli organizzatori per la riuscita dell’evento. Alla presentazione ha partecipato anche la presidente dell’associazione alter.NATIVA, Melania Cotoi di Firenze, accompagnata tra gli altri, anche dall’Avv. Laura Maria Pantiru, ulteriore vero esempio di buona integrazione.

Torna su
FirenzeToday è in caricamento