Uffizi, apre il cinema nel piazzale: 285 posti e ingresso gratis

Nardella: sala più bella del mondo. Schmidt: in linea con Vasari

Un 'rettangolo' da 285 posti a ingresso gratuito delimitato da vasi di fiori e piante forniti dalle serre Torrigiani. Uno schermo 8 per 4,5 metri posizionato 50 metri prima dell'arco che immette sul lungarno, così da salvaguardarne la prospettiva. Il tessuto a coprire, foderandolo, il grosso delle parti in metallo. E' l'allestimento scelto per "Apriti cinema", il cinema all'aperto dell'estate fiorentina che quest'anno per la prima volta andrà in scena nel piazzale degli Uffizi. Una prima assoluta, con il sindaco Dario Nardella che battezza lo spazio "come la sala cinematografica più bella del mondo".

IL PROGRAMMA 

Dal 26 giugno fino al 19 luglio, ogni sera alle 22 si accenderà la cabina di proiezione posizionata all'altezza di via Lambertesca. Da lunedì prossimo "sperimenteremo questa rassegna molto attesa per due motivi", spiega Nardella. Il primo "far rivivere il centro ai fiorentini in una forma nuova". Il secondo, aggiunge, "rivitalizzare attraverso la collaborazione tra lo Stato e il Comune uno spazio bello come il piazzale degli Uffizi ma da circa 15 anni anonimo. Se l'iniziativa avrà successo siamo pronti a replicarla anche il prossimo anno". Quella del cinema "non è un ritorno al futuro, ma al passato", sottolinea Eike Schmidt, il direttore del museo, "perchè gli Uffizi sono stati costruiti da Giorgio Vasari in senso scenografico: le facciate, infatti, si basano su disegni scenografici del '500. Di più: insieme alla collezione d'arte dei Medici nacque al primo piano il tetro mediceo". Il cinema in centro, quindi, "per recuperare questo bellissimo spazio e offrirlo ai fiorentini e ai forestieri".

Presente questa mattina anche la vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi: “Cinema di qualità in scenari mozzafiato: quando la cultura si lega all'eccellenza dei luoghi, l'Italia esprime il meglio del suo carattere e delle sue potenzialità”. E sempre oggi -aggiunge Di Giorgi-  per il quarto anno consecutivo i film del Festival di Cannes arrivano a Firenze, in anteprima assoluta, a pochi giorni della conclusione, con pellicole sia del Concorso ufficiale che della ‘Quinzaine des Réalisateurs’. Grazie alla nuova legge sul cinema, una riforma attesa da 50 anni, approvata dal Parlamento alla fine dello scorso anno, si raddoppiano i finanziamenti milioni sul fondo cinema - ricorda la Senatrice - che passano da 200 a 400 milioni, si innalza il tax credit per produttori, distributori ed esercenti da 150 a 260 milioni, si danno 120 milioni a fondo perduto per ristrutturazione sale cinematografiche pubbliche e private. Ancora: si stanziano circa 12 milioni l’anno per la scuola; si valorizza la produzione di qualità e si aiutano i giovani e le opere prime con finanziamenti ad hoc. Infine anche in Italia, similmente a quanto avviene in Francia, viene creato il Consiglio superiore del cinema e dell’audiovisivo, un organo che sappia svolgere anche controlli, oltre che consigli, tramite un monitoraggio costante dell’attuazione delle politiche in materia, proprio per evitare che un settore centrale per l’identità culturale del Paese non ottimizzi le risorse messe a disposizione.

In questa occasione - sottolinea Di Giorgi - è bello anche ricordare che quella legge, di cui sono stata relatrice in Senato, nasce proprio a Firenze,  sul palco dell’Odeon, nel 2014, quando il presidente Zucconi chiese a Matteo Renzi un impegno per una riforma del cinema. Voglio anche esprimere i miei più sinceri complimenti e i miei auguri più sentiti  per la riuscita delle rassegne al sindaco Dario Nardella, al direttore Eike Schmidt, per gli Uffizi, e Francesco Ranieri Martinotti e Riccardo Zucconi per France Odeon” conclude Di Giorgi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      San Giovanni ad alta tensione: tanti eventi, possibili disagi 

    • Cronaca

      Caldo "infernale" in città: codice rosso per San Giovanni

    • Cronaca

      Calcio Storico, gli Azzurri non ci stanno: “Arbitraggio non imparziale, ricorso sulle sanzioni”

    • Cronaca

      Fiorini d'oro, Nardella: "Un riconoscimento a chi offre dedizione e amore a Firenze"

    I più letti della settimana

    • Solstizio d’estate: il passaggio del sole nello gnomone al Duomo 

    • Firenze, i 12 appuntamenti da non perdere questo weekend

    • Pitti Bimbo 85, l'edizione floreale dedicati ai più piccoli | FOTO

      Torna su
      FirenzeToday è in caricamento