"Romeo e Giulietta stanno bene" al Puccini

Il 14 febbraio il teatro Puccini presenta Romeo e Giulietta stanno bene liberamente ispirata a Romeo e Giulietta di Shakespeare di e con Andrea Kaemmerle, Anna Di Maggio, Silvia Rubes.

Uno spettacolo che nasce da una vecchia idea di Kaemmerle, colorata e resa con la complicità di Anna Di Maggio e Silvia Rubes. Una creazione a tre teste e molti cuori. Romeo e Giulietta stanno bene, non sono morti, anzi hanno dovuto vivere per tantissimi anni affrontando tutte le difficoltà quotidiane dovute a convivenza, lavoro, vecchiaia e modernità. Lo spettacolo è molto divertente e ricorda (quasi citandoli) molti capolavori del teatro del 900, da “Giorni Felici” a “Rumori fuori scena”. 

Il testo è un omaggio dolcissimo all’amore lento, quello che dura, quello che sa trasformarsi da passione in esperienza. L’amore dei nostri nonni, l’amore dei resistenti. Un gioiello di comicità poetica e di ottimismo.

Biglietti

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Mezzanotte alla Pergola con Edgar Allan Poe: i Racconti del terrore

    • dal 10 gennaio al 6 aprile 2019
    • Teatro della Pergola
  • Il Teatro? #BellaStoria - Regalati 9 emozioni

    • dal 15 dicembre 2018 al 30 aprile 2019
    • Teatri e sale di spettacolo fiorentine
  • Pierfrancesco Favino alla Pergola

    • dal 12 al 17 febbraio 2019
    • Teatro della Pergola

I più visti

  • San Miniato compie 1.000 anni: il programma delle celebrazioni

    • dal 13 settembre 2018 al 27 aprile 2019
    • San Miniato al Monte
  • Banksy in mostra a palazzo Medici Riccardi

    • dal 19 ottobre 2018 al 24 marzo 2019
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Van Gogh e i Maledetti: la mostra a Santo Stefano al Ponte

    • dal 6 dicembre 2018 al 31 marzo 2019
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Fiera del cioccolato artigianale

    • dal 8 al 17 febbraio 2019
    • piazza Santa Croce
Torna su
FirenzeToday è in caricamento