Riapertura al pubblico del museo dell’Opificio delle Pietre Dure

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

A partire dal 3 giugno l’Opificio delle Pietre Dure riapre al pubblico le sale del suo piccolo ma prezioso Museo, dove sarà possibile ammirare nuovamente i capolavori in commesso fiorentino, un'arte che ha come protagonista la pietra dura nelle sue innumerevoli varietà e dove l'insieme finale, frutto dell'accostamento di innumerevoli sezioni di pietre sagomate, appare magicamente come un'unica immagine. Gli orari di apertura sono i consueti: dal lunedì al sabato, dalle ore 8.15 alle ore 14.00. Tali orari potranno subire cambiamenti per cause connesse all'emergenza Covid-19 e alla necessità di riorganizzazione del servizio, in tal caso ne sarà dato tempestivo avviso. Il biglietto di ingresso intero ha un costo di 4,00 euro, quello ridotto di 2,00 euro. Le riduzioni e le gratuità applicate sono quelle previste dalla normativa in vigore per i musei statali. Anche i possessori di un biglietto per le Gallerie degli Uffizi potranno entrare gratuitamente, entro 5 giorni dalla data di attivazione del titolo d'ingresso. Oltre al biglietto singolo degli Uffizi, danno diritto all'ingresso gratuito al Museo anche i cumulativi PassePartout 3 days, il PassePartout Family e il PassePartout annuale cumulativo per i tre musei delle Gallerie degli Uffizi (Uffizi, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli). L’accesso sarà consentito previo rispetto delle prescrizioni di sicurezza previste contro l’epidemia di Covid-19: - contingentamento del numero dei visitatori al fine di evitare assembramenti; - misurazione della temperatura corporea all’ingresso; - mantenimento delle distanze di sicurezza dagli altri visitatori e dal personale del Museo; - obbligo di utilizzo della mascherina, di cui i visitatori dovranno essere dotati in proprio; - utilizzo del gel detergente per le mani messo a disposizione all’ingresso del Museo; - obbligo di seguire il percorso di visita suggerito. Non sarà consentito l’ingresso a chi, a seguito della misurazione, risulterà avere una temperatura superiore a 37,5°. Inoltre, non potrà accedere chi presenta sintomi di infezione respiratoria; è sottoposto a provvedimenti di quarantena; è risultato positivo al virus; ha avuto contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni. Al fine di evitare code e attese, è possibile prenotare l’orario di ingresso contattando la società concessionaria Firenze Musei al numero telefonico 055.294883.

Torna su
FirenzeToday è in caricamento