Presepe sul sagrato del Duomo

Da domenica 8 dicembre 2019, sul sagrato del Duomo di Firenze sarà visibile, per il nono anno consecutivo, il presepe con statue in terracotta a grandezza naturale, pezzi unici realizzati a mano da una fornace dell’Impruneta. Il presepe sarà benedetto dal Cardinale Giuseppe Betori prima della celebrazione della Santa Messa in Duomo (inizio ore 10.30) per la festa dell'Immacolata Concezione.

Realizzato dall’Opera di Santa Maria del Fiore, il presepe rimarrà sul sagrato del Duomo fino all'Epifania, quando per la Cavalcata dei Magi le figure in terracotta saranno sostituite da persone e animali viventi.

Le statue del presepe, sotto una capanna di legno, raffiguranti la Sacra Famiglia, un angelo, il bue e l’asinello, sono realizzati a mano dall'artigiano Luigi Mariani della storica fornace di Impruneta di Angiolo Mariani e figli, la M.i.t.a.l., che le ha donate all'Opera di Santa Maria del Fiore.

Anche all’interno della Cattedrale sarà realizzato un presepe visibile dal 14 di dicembre.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Religione, potrebbe interessarti

  • Presepe sul sagrato del Duomo

    • Gratis
    • dal 8 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Piazza Duomo
  • Presepe a villa La Quiete

    • Gratis
    • dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Villa la Quiete

I più visti

  • A Firenze la pista di pattinaggio più lunga d'Europa: con villaggio di Natale e luci

    • dal 8 dicembre 2019 al 29 febbraio 2020
    • giardino della Fortezza da Basso
  • Inside Magritte, la mostra a Firenze

    • dal 1 novembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Torna il mercato di Natale in piazza Santa Croce

    • dal 23 novembre al 22 dicembre 2019
    • piazza Santa Croce
  • Santa Maria Novella: la mostra La Botanica di Leonardo

    • dal 13 settembre al 15 dicembre 2019
    • Complesso Santa Maria Novella
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento