Giotto Jazz Festival: il programma dei concerti

La ventiduesima edizione del Giotto Jazz Festival, dal 21 al 24 marzo distinguerà per quattro giorni il piccolo borgo toscano. Alcuni appuntamenti saranno proposti anche al di fuori della caratteristica cornice del Teatro Giotto: concerti, aperitivi, brunch, feste, mercatino vintage ed altri eventi. Un programma pensato per offrire ai partecipanti un’esperienza più completa e coinvolgente possibile, il tutto promosso dal Comune di Vicchio e dal Jazz Club of Vicchio insieme a Music Pool. Ancora una volta il paese natale di Giotto sarà l’epicentro del jazz e del funky in Toscana.

Il programma del festival

I concerti da non perdere

21 marzo
Ginevra di Marco

Ginevra Di Marco & l’Orchestra Multietnica di Arezzo diretta da Enrico Fink Per la stagione 2018/19 l’Orchestra Multietnica di Arezzo, costituita da circa trentacinque musicisti provenienti da Albania, Argentina, Bangladesh, Colombia, Costa d’Avorio, Giappone, Libano, Palestina, Romania, Russia, Somalia, Svizzera e dalle più svariate regioni italiane, è in tournée con Ginevra Di Marco. La vivacità e gli intrecci timbrici dell’OMA incontrano una tra le voci più carismatiche del panorama musicale italiano, straordinaria interprete vocale dotata di un timbro personale dolce e carnale. Affiancata da Francesco Magnelli e Andrea Salvadori, in una performance che attinge dal vasto repertorio della musica popolare, non solo italiana. Un percorso di culture e di tradizioni, di pace e guerra, di nomadismo e amore per le proprie radici. Un progetto simbolo di una cultura e una musica che significa pluralità, confronto e mescolanza. 

22 marzo
Ida Nielsen

“Time 2 stop worrying (bout the weird stuff)” è il nuovo album di Ida Nielsen. La bassista che ha accompagnato sul palco Prince dal 2010 alla sua prematura scomparsa, torna con un concentrato di Funk, Hiphop e Nusoul in un nuovo e energico album. La sperimentazione sui suoni del basso incontra un messaggio attuale e una sonorità inconfondibile, autentica e intensa, frutto della sua pluri-identità di bassista, compositrice, strumentista e produttrice. Uno spettacolo carico di groove e buone vibrazioni, un entusiasmante tributo al Funk. Una volta entrata a far parte della band di Prince, Ida Nielsen ha partecipato ai tour e ha suonato con lui fino al 2016. Ida descrive questa esperienza come “un grandissimo regalo, il più magico viaggio musicale di tutti i tempi e al contempo un’avventura piena di insegnamenti, oltre ogni immaginazione”. Negli ultimi anni si è concentrata sulla sua carriera da solista. Dall’uscita del suo terzo disco da solista “Turnitup” (autunno 2016) è continuamente in giro per il mondo, in tournée con la sua band “The Funkbots”, con cui si esibisce in uno show funk altamente energico e stracolmo di energia positiva, ritmi potenti e sottili richiami a quello che un tempo fu il suo leader e maestro.

Biglietti

23 marzo
Calibro 35

Un’unica data esclusiva per la primavera 2019.A seguito dell’uscita dell’album “Decade” e del singolo “Travelers, Explorers” in una nuova versione che vede alla voce Elisa Zoot, cantante e musicista italo-inglese, frontwoman della rock band londinese Black Casino and the Ghost. “Travelers, Explorers” è un viaggio epico nel mondo dei Calibro 35 in cui la voce sussurrata ed evocativa di Elisa Zoot si sposa perfettamente con l’arrangiamento sontuoso a base di archi, ottoni, vibrafono e sintetizzatori. Per i Calibro 35 l’astronave è adesso persa nello spazio più profondo, alla ricerca di un nuovo pianeta sul quale attraccare. Questo è la chiusura di un viaggio, ma niente paura: i Calibro 35 torneranno prima del previsto. C’è voluto Quentin Tarantino per accorgersene: nella colonna sonora del suo ultimo film figurano infatti ben sei brani dei migliori Maestri Italiani tra cui Morricone, Micalizzi, Cipriani e I fratelli DeAngelis. E non c’è nessuno che le sappia suonare meglio di Calibro35, un progetto nato dalla passione per questo dimenticato repertorio italiano, con l’intento di riproporne suoni e atmosfere.

Biglietti

24 marzo
Sergio Cammariere trio

Un concerto che raccoglie tutto il mondo musicale di Sergio Cammariere, quello di cantautore e pianista, inciso nell’album intitolato “Io”. Lo spettacolo rispecchia l’animo e l’approccio musicale unico dell’artista, una perfetta combinazione tra intensi momenti di poesia, intrisi di suadenti atmosfere jazz e coinvolgenti ritmi latini che accendono il live con calde atmosfere bossanova. Cammariere recupera dal baule dei ricordi i suoi successi più acclamati, come “Tempo perduto”, “Via da questo mare”, “Tutto quello che un uomo”, “Dalla pace del mare lontano”, “L’amore non si spiega”, dipingendoli di nuove sfumature. Equilibrio armonico, intensità emotiva, ritmi incalzanti e venature latine caratterizzano questo concerto insieme agli immancabili tributi e gli omaggi ai memorabili cantautori che lo hanno ispirato durante la sua carriera.

Biglietti

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Musart 2019, torna il festival in Santissima Annunziata

    • dal 13 al 24 luglio 2019
    • Piazza Santissima Annunziata
  • Estate Fiesolana 2019: il programma tra musica, teatro e cinema

    • dal 20 giugno al 19 agosto 2019
    • Teatro Romano di Fiesole
  • Concerti alla loggia dei Lanzi

    • Gratis
    • dal 20 giugno al 20 agosto 2019
    • Loggia dei Lanzi

I più visti

  • Uffizi, Boboli e Palazzo Pitti a entrata gratuita: ecco le date

    • Gratis
    • dal 17 marzo al 30 novembre 2019
    • Galleria degli Uffizi
  • Apriti Cinema, il cinema nel piazzale degli Uffizi: la programmazione

    • Gratis
    • dal 26 giugno al 8 agosto 2019
    • Piazzale degli Uffizi
  • Giardino dell'Artecultura: un'estate di eventi

    • dal 19 maggio al 8 settembre 2019
    • Giardino dell'Orticultura
  • Firenze dall'Alto: gli spettacoli gratuiti sulle terrazze della città

    • Gratis
    • dal 27 giugno al 1 agosto 2019
Torna su
FirenzeToday è in caricamento