Gente di facili costumi al Teatro di Cestello

Cavallo di battaglia del grande Nino Manfredi, che oltre che interprete ne fu coautore, assieme all'amico Nino Marino, arriva a Firenze, sul palco del Teatro di Cestello la scoppiettante commedia "Gente di facile costumi" nella fortunata edizione firmata da Silvio Giordani con protagonisti due assi del teatro italiano, Paola Tiziana Cruciani e Pietro Longhi, coppia afflittissima da ben otto stagioni in scena con questo copione.

Lo spettacolo sarà sul palco del Teatro di Cestello sabato 16 e domenica 17 novembre (sabato ore 20,45 - domenica ore 16,45). Al centro dell'intreccio troviamo un intellettuale e una prostituta, chiamati in un certo senso ad assumere il ruolo emblematico di rappresentanti di questa nostra mutevole società contemporanea. Lui presume di appartenere alla casta detentrice del potere culturale, mentre lei, la peccatrice, l’emarginata, si esprime con il molto personale linguaggio della “verità”. Con ironia ed umorismo attraverso il divertente confronto-scontro tra i due, la commedia ci svela come in fondo in fondo siamo diventati un po’ tutti “gente di facili costumi”… legati a convenzioni, presunte rettitudini etiche, con la "mentalità aperta" però... o almeno così ci convinciamo di essere.

L'incontro avviene quando Ugo, esasperato per i rumorosi rientri notturni di Anna dal lavoro e le perdite della sua vasca da bagno, che gli impediscono di prendere sonno, decide di andare a protestare dall'inquilina del piano di sopra. L'iniziale conflitto si trasforma in una inaspettata amicizia, tanto che Anna si offre di ospitare Ugo quando lui, rimasto senza soldi, viene sfrattato dal suo appartamento. La nuova conoscenza tra loro, che come è facile immaginare, evolverà anche in un sentimento romantico, porterà alla rispettiva convergenza dei diversi mondi. Anna, che non ha mai avuto occasione di studiare, ma non ha mai perso la sua curiosità, scopre l'amore per il sapere mentre Ugo, affetto dalla sindrome della superiorità etica tipica dell'uomo di cultura, viene a contatto con l'onestà, la dignità e la sincerità della gente del popolo. E' in questa evidente morale che, in tempi di contrasti tra il mondo dei radical chic e quello del mainstream, sta tutta l'attualità del testo.

Prenotazioni: 055.294609 - prenotazioni@teatrocestello.it. Biglietti in vendita presso le biglietteria Boxofice Toscana, Unicoop Firenze e on-line su ticketone.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • I Racconti del terrore di Allan Poe alla Pergola

    • dal 14 novembre 2019 al 28 marzo 2020
    • Teatro della Pergola
  • Re Lear al teatro della Pergola

    • fino a domani
    • dal 10 al 19 gennaio 2020
    • Teatro della Pergola
  • I tre porcellini

    • solo domani
    • 19 gennaio 2020
    • Teatro Puccini

I più visti

  • A Firenze la pista di pattinaggio più lunga d'Europa

    • dal 8 dicembre 2019 al 29 febbraio 2020
    • giardino della Fortezza da Basso
  • Inside Magritte, la mostra a Firenze

    • dal 1 novembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Dinosaur Invasion, la mostra

    • dal 9 novembre 2019 al 29 marzo 2020
    • Centro Sportivo Paganelli
  • Picasso, l'altra metà del cielo: la mostra a Palazzo Medici Riccardi

    • dal 30 novembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento