'I colori dell'accoglienza': giornate di formazione sui accoglienza e sostegno persone Lgbti

I colori dell'accoglienza
Giornate di formazione sui temi dell'accoglienza e del sostegno alle persone Lgbti


I colori dell'accoglienza è un progetto di percorso formativo gratuito sui temi dell'accoglienza e del sostegno alle persone Lgbti, realizzato da Ireos grazie al contributo e sostegno della Città Metropolitana di Firenze e della Consigliera di parità della Città Metropolitana, oltre al partenariato con molteplici realtà istituzionali e associative.

Il corso è destinato ad operatori e operatrici nel settore sociale, centri giovani, cooperative, associazioni, servizi sociali, università e vede la partecipazione di numerose realtà che lavorano su vari temi, dai servizi di accoglienza a quelli educativi, dalla prevenzione all'intercultura.

Il contributo dei vari partners provenienti da settori diversi fa sì che si consegua un obiettivo comune che richiede un approccio globale e un lavoro svolto in coordinamento, senza il quale sarebbe impensabile la realizzazione di buone pratiche.

Le persone Lgbti, sia soggetti più giovani che più anziani, si trovano spesso a dover affrontare ostacoli che oggi, come non mai, vanno rimossi; ostacoli culturali, politici, economici, lavorativi. In questa rimozione oltre ad una lotta politica e culturale di coscienza e di autocoscienza devono agire necessariamente anche le numerose professionalità del campo sociale nelle forme inclusive e antioppressive.

Si avverte la necessità di una competenza e formazione specifica di educazione alle differenze che debba partire dalla capacità di individuazione dei meccanismi omo-transfobici messi in atto dagli stereotipi di genere e dalla capacità di fuoriuscita dai confini mentali dell'eteronormatività.

Chi opera nel sociale ha una funzione chiave che può fare la differenza in una situazione di necessità di intervento, di assistenza e di accoglienza. Bisogna, pertanto, che attui una pratica professionale consapevole e adeguata.

Inoltre, ragionare sui temi dell'accoglienza e del sostegno alle persone Lgbti oggi, non può prescindere dal collegamento ad un discorso più ampio sull'accoglienza della diversità, compresa quella inerente le migrazioni, i richiedenti e le richiedenti asilo per discriminazione relativa alla propria identità di genere e/o orientamento sessuale.

In riferimento a questo, il corso si compone di una ampia sezione dedicata al tema delle migrazioni e alle sue caratteristiche, dall'Hate Speech al concetto di discriminazioni multiple fino alle buone pratiche e testimonianze di realtà che operano nel settore.


Al termine del corso, sabato 17 novembre, presso il Palagio di parte Guelfa, Sala Brunelleschi, ci sarà una festa musicale conclusiva: “I cori dell'accoglienza”, che vedrà la partecipazione dei cori Choreos, CONfusion e Omphalos Voices, rispettivamente da Firenze, Borgo San Lorenzo e Perugia. La musica intesa come testimonianza e strumento di scambio fra persone, intergrazione, convivenza, sintonia, inclusione.


coloridellaccoglienza@gmail.com


IREOS COMUNITA' QUEER AUTOGESTITA


REGIONE TOSCANA – CITTA' METROPOLITANA DI FIRENZE – CONSIGLIERA DI PARITA' CITTA' METROPOLITANA


RETE RE.A.DY – COMUNE DI FIRENZE – COMUNE DI SESTO FIORENTINO – CUG COMITATO UNICO DI GARANZIA PER LE PARI OPPORTUNITA', UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE

COSPE – IL CENACOLO – PROGETTO ACCOGLIENZA – ROSACELESTE – IL GRANDE COLIBRI' – MIGRABO LGBTI

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Uffizi, Boboli e Palazzo Pitti a entrata gratuita: ecco le date

    • Gratis
    • dal 17 marzo al 30 novembre 2019
    • Galleria degli Uffizi
  • Treno a vapore dalla Toscana per la sagra delle castagne a Marradi

    • 20 ottobre 2019
  • Alla scoperta della collezione Cr: le viste guidate gratuite

    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 15 dicembre 2019
    • Fondazione Cr Firenze
  • Firenze Suona: tutti i concerti

    • dal 10 maggio al 25 ottobre 2019
Torna su
FirenzeToday è in caricamento