Il Cristo di Michelangelo torna nella basilica di Santo Spirito | FOTO

Foto ©Abino Todeschini

Dopo essere stato esposto a Torino e a Napoli, il Cristo di Michelangelo è rientrato a Firenze per essere collocato al centro della sagrestia della Basilica di Santo Spirito. L'opera lignea fu scolpita come segno di gratitudine per gli Agostiniani che avevano ospitato Michelangelo fra la primavera del 1493 e l’autunno del 1494, ma fu attribuita all'artista solo nel 1962.

La nuova e centrale collocazione dell'opera, assente a Firenze dal 2000, permette un maggior spazio di osservazione; l’operazione è stata realizzata grazie al contributo della fondazione non-profit Friends of Florence, con il nullaosta della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato e con la supervisione tecnica dell’Opificio delle Pietre Dure.

"Siamo felici di contribuire alla valorizzazione del Crocifisso di Michelangelo e al miglioramento della fruizione della sagrestia di Santo Spirito - Così sottolinea Simonetta Brandolini d’Adda Presidente di Friends of Florence - La nostra attenzione all’artista è da sempre alta, molti dei nostri donatori hanno a cuore la conservazione delle sue opere e questa sensibilità non fa che alimentare il lavoro di tutela e valorizzazione dell’arte del grande maestro".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...