← Tutte le segnalazioni

Eventi

MusicaPer 2015 con i cameristi del Maggio Musicale Fiorentino

Anche quest'anno torna MusicaPer, iniziativa musicale dalla marcata valenza umanitaria e sociale tesa alla creazione di incontri musicali all’interno degli hospice e dei luoghi di cura della Provincia di Firenze, sotto la direzione artistica di Lorenzo Fuoco e Andrea Tavani.
Il progetto, ideato da AIDASTUDIO, nasce nel 2009 e si sviluppa con il sostegno dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, in collaborazione con FILE (Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus) e con i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, che aderiscono all’iniziativa con una motivazione solida che consente di superare le difficoltà legate ad un contesto di malattia e sofferenza.

Con MusicaPer AIDASTUDIO sostiene concretamente FILE e la cultura della leniterapia: FILE, infatti, svolge il delicato compito di aiutare i malati gravi a non soffrire, offrendo loro la possibilità di affrontare con maggiori dignità e serenità l’ultimo periodo della vita e affiancando le famiglie nel difficile percorso di elaborazione delle perdite.

La bellezza della musica delicatamente entra nei luoghi di cura favorendo la comunicazione, lo scambio di emozioni, sensazioni, stati d’animo e ricordi contribuendo al generale miglioramento del clima psicologico ed emozionale. In stretto accordo con le terapie lenitive proposte da FILE, il progetto MusicaPer rispetta l’uomo, i suoi affetti, il suo dolore, la sua volontà e la dignità della sua vita.
FILE, Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus, nasce nel 2002 a Firenze allo scopo di individuare e reperire risorse umane e finanziarie per aiutare la persona malata e la sua famiglia nell’affrontare l’ultima e più difficile fase della vita, fornendo assistenza completa, qualificata e gratuita sia a domicilio che presso strutture dedicate (hospice).
Per questa nuova edizione MusicaPer si ripropone alle strutture degli hospice “Convento delle Oblate” e “San Felice a Ema – in memoria di Carlotta Antinori” dedicate ad accogliere le persone malate, alla fine della loro esistenza, che non hanno la possibilità di essere assistite a domicilio.
Quest’anno per la prima volta il progetto coinvolgerà anche il Day Hospital Oncologico dell'Ospedale di Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri e le residenze sanitarie assistenziali “Il Gignoro” di Firenze e “Vincenzo Chiarugi” di Empoli che accolgono, per lo più, persone anziane affette da demenza in stadio avanzato che, con la musica, trovano spesso un incalcolabile beneficio emotivo, sovente legato alle memorie e ai vissuti trascorsi.

I programmi proposti sono pensati per un pubblico davvero speciale, volti alla creazione di uno spazio artistico sensibile, aperto alla serenità, alla calma, alla distrazione, al divertimento, al dialogo, alla condivisione di preziosi momenti nel percorso di malattia.
LUNEDI 26 OTTOBRE 2015
RSA GIGNORO, ore 15.30
Musiche di C. Debussy, L. van Beethoven, N. Paganini, J. Massenet, F. Kreisler
Lorenzo Fuoco, violino
Giulia Boschi, pianoforte
***
LUNEDI 16 NOVEMBRE 2015
DAY HOSPITAL ONCOLOGICO PONTE A NICCHERI, ore 12.00
Musiche di J. S. Bach, H. Wieniawsky, G. F. Händel, J. Halvorsen, B. Bartok, A. Rolla
Domenico Pierini, violino
Lorenzo Fuoco, violino
Elida Pali, violoncello
***
DOMENICA 22 NOVEMBRE 2015
RSA EMPOLI, ore 15.00
Canzoni d’autore italiane e arie d’opera
Laura Mariannelli, violino
Elida Pali, violoncello
Susanna Bertuccioli, arpa
***
LUNEDI 14 DICEMBRE 2015
HOSPICE OBLATE, ore 11.00
HOSPICE CARLOTTA ANTINORI, ore 14.00
Musiche di F. Farkas, K. Weill, G. Gershwin, S. Joplin
Fo(u)r Woods – Quartetto di Clarinetti
Riccardo Crocilla, clarinetto
Leonardo Cremonini, clarinetto
Paolo Pistolesi, clarinetto e clarinetto piccolo
Sabrina Malavolti, clarinetto basso

L'ufficio stampa dei Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino
Associazione culturale AIDASTUDIO
Dr. Sabrina Malavolti
cell. 347.5894311, email sabrina.malavolti@gmail.com

Segnalazioni popolari

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
FirenzeToday è in caricamento