Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, le celebrazioni

Il 4 novembre è il Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. Come ogni anno si terranno le celebrazioni commemorative istituzionali per ricordare, insieme ai cittadini, le vittime della Grande Guerra e di tutte le guerre.

Un secolo e un anno fa, nel 1918, fu pubblicato il Bollettino della Vittoria, il documento ufficiale scritto dopo l'armistizio di Villa Giusti, con cui il generale Armando Diaz, comandante supremo del Regio Esercito, annunciò, la resa dell'Impero austro-ungarico e la vittoria dell'Italia nella prima guerra mondiale.
Il programma prevede la messa, la deposizione e una conferenza storica al Cenacolo.

Il programma

Alle 9.30 di lunedì 4 novembre 2019 il proposto Don Guido Engels celebrerà la santa messa nella chiesa della Madonna del Pozzo.

Alle 10.15 verrà deposta la corona al monumento dei caduti in piazza della Vittoria.

Alle 11 nel Cenacolo degli Agostiniani si svolgerà la conferenza di storia contemporanea a cura di Roberto Bianchi dell’Università di Firenze dal titolo “La Grande guerra e le sue rappresentazioni”, aperta  tutti i cittadini. Nell’occasionne saranno presenti anche gli studenti delle scuole superiori.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • A Firenze la pista di pattinaggio più lunga d'Europa: con villaggio di Natale e luci

    • dal 8 dicembre 2019 al 29 febbraio 2020
    • giardino della Fortezza da Basso
  • Inside Magritte, la mostra a Firenze

    • dal 1 novembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Torna il mercato di Natale in piazza Santa Croce

    • dal 23 novembre al 22 dicembre 2019
    • piazza Santa Croce
  • Santa Maria Novella: la mostra La Botanica di Leonardo

    • fino a domani
    • dal 13 settembre al 15 dicembre 2019
    • Complesso Santa Maria Novella
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento