A Firenze arriva il Bright Festival

  • Dove
    Stazione Leopolda
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 21/02/2019 al 23/02/2019
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
    Sito web
    brightfestival.com

A Firenze si riunisce la community nazionale e internazionale dei professionisti delle arti digitali. Di giorno incontri, masterclass, workshop e lecture. La sera dj set, live set e performance con i più importanti artisti del panorama musicale elettronico. Tra i numerosi ospiti: Craig Caton-Largent, star americana dell'animazione 3D; Big Fish, producer della squadra di Manuel Agnelli a X Factor e, fra gli altri, anche di Fabri Fibra; Luciano Tovoli, autore dello studio sulle luci di Suspiria di Dario Argento. Nel programma serale, tra i vari nomi, Derrick May, esponente di spicco della Detroit techno e Francesco Tristano, pianista e compositore classico innamorato dell'elettronica. Il programma si snoderà tra la Stazione Leopolda e The Student Hotel.

The Student Hotel sarà per tre giorni, dalle 10:00 alle 19:00, teatro di un ricco programma di attività didattiche e culturali che prevede l’intervento di esperti, professori e ospiti di fama internazionale.

La Stazione Leopolda, dalle 15.00 a tarda notte, sarà invece trasformata in un “Parco esperienziale”, dove sarà possibile immergersi in sensazionali esperienze immersive e virtuali, integrate da conferenze, live shows, installazioni e performance che contribuiranno a rendere ancora più completa e coinvolgente la sensazione di vivere in un mondo costruito sul confine del futuro, un mondo che Bright Festival porterà per la prima volta a Firenze, illuminandola come mai prima d’ora. L’ obiettivo di Bright Festival è dar vita a una piattaforma di inclusione e coinvolgimento campo delle Arti Digitali, del Lighting Design e della Musica Elettronica.

Il Festival non si rivolge soltanto ad aziende ed esperti del settore ma anche al pubblico degli appassionati e dei curiosi, permettendo loro di entrare in contatto con le tendenze più innovative della rivoluzione digitale.

QUI il programma

Expo Area, Installazioni, Hoppy Hour

Oltre all'area formativa, dislocata tra The Student Hotel e Conference Area nella Stazione Leopolda, un ulteriore spazio, chiamato Expo Area e situato sempre all'interno della Stazione Leopolda, ospita diverse installazioni interattive, accessibile solo attraverso il biglietto Day venerdì 22 e sabato 23 febbraio dalle ore 15:00 alle ore 22.30.

La principale installazione sarà curata proprio dal Bright Festival è consisterà in uno show di lighting e sound design realizzato nell’ambiente surreale di una stazione ferroviaria ottocentesca avvolta dalla nebbia. Tra le altre AUDI E-TRON EXPERIENCE a cura di Audi Firenze: la presentazione in ANTEPRIMA NAZIONALE del modello E-tron: il primo SUV elettrico con 400 km di autonomia. Attraverso un grande show di lighting design e un’esperienza virtuale verrà mostrato al pubblico il primo esemplare di vettura ad impatto zero prodotto nella storia dalla casa tedesca. “Kepler-406B”, l'installazione interattiva presentata per la prima volta da Roberto Fazio, rileva e descrive in tempo reale il transito di tutti gli esopianeti scoperti fino al momento attuale, creando un sistema dinamico di particelle completamente generativo.

Con Mae-Artematiko, l'artigiano dello spettacolo Artematiko – Settimo che lavora con immagini, disegno, pittura tradizionale e digitale, illustrazioni e restauro, racconta attraverso la luce in una stanza buia la storia dell’Universo, dal Big Bang ai giorni nostri.

Apparati Effimeri e EonReality ci trasportano in un magico sogno virtuale: Dream Machine. Sorgente è la nuova installazione presentata in anteprima al Bright Festival dal collettivo OLO Creative. Un “pozzo”, simbolo della riflessione introspettiva, porta l'osservatore nelle viscere della terra.

The Frame, realizzata da MouFactory, utilizza la luce per marcare il confine tra interno ed esterno, tra pieno e vuoto, attraverso il binomio luce/fumo che proietta lo spettatore in un gioco di luci e ombre ad alto livello immersivo. Being, di Ophir Design Studio, rappresenta la dicotomia tra astratto e concreto, attraverso realtà virtuale, modellazione 3D, graphic & sound design. Attiva soltanto fino alle ore 18:00 venerdì 22 febbraio e fino alle ore 19:00 sabato 23 febbraio.

Il capolavoro di Luca Agnani Countdown applica giochi di luce sull'architettura, creando uno show di musica, luci e colori decisamente spettacolare. Pinball, l'installazione di videomapping di Gianluca Del Gobbo, vi fa tornare bambini con un flipper di 5 metri. Attiva solo fino alle ore 19:00. Crossmedia Group, che gestisce la Cattedrale dell'Immagine di Firenze, ci porta in uno spazio virtuale per un'esperienza di fruizione completamente nuova, Art Experience. Epson, in collaborazione con Zebra Mapping, dà vita a Tracking your body, un'esperienza immersiva e interattiva tutta da scoprire. L'azienda Wacom, che produce display interattivi, offrirà al pubblico un esperienza interattiva di video Painting.

Dalle 19:30 alle 22:30 Goose Island curerà nello spazio Alcatraz della Leopolda un temporary bar dove andrà in scena il primo Hoppy Hour d’Italia, un viaggio sensoriale tra gli aromi e i luppoli che fatto di Goose IPA la vincitrice di sei medaglie al Great American Beer Festival. Venerdì 22 febbraio il programma musicale, realizzato da Tenax Academy, vedrà sul palco Supernova (Lapsus Music), Marco Contu (Tenax Academy) e Cora Vlad (Tenax Academy). Sabato 23 febbraio la collaborazione con Tropical Animals porterà sul palco Lele Sacchi (Rai Radio 2 – InThe Mix), Ricardo Baez (Tropical Animals), Bloodymary (Tropical Animals).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Cinque concerti nelle chiese di Firenze e dintorni

    • Gratis
    • dal 9 novembre 2019 al 17 maggio 2020
  • "Farulli 100": cento concerti nel centenario della nascita del grande violinista

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
  • Sabati in musica nei palazzi della Regione Toscana

    • dal 7 marzo al 21 novembre 2020

I più visti

  • Inside Magritte, la mostra a Firenze

    • dal 1 novembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Tutankamon: viaggio verso l’eternità. La mostra a Firenze | FOTO / VIDEO

    • dal 15 febbraio al 2 giugno 2020
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Palazzo Strozzi, la mostra di Tomás Saraceno

    • dal 22 febbraio al 19 luglio 2020
    • Palazzo Strozzi
  • Cinque concerti nelle chiese di Firenze e dintorni

    • Gratis
    • dal 9 novembre 2019 al 17 maggio 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento