Artgarden al Giardino dell’Orticoltura

La rassegna Artgarden, a cura dell’Associazione Heyart, alla sua sesta edizione, nasce dall’idea di impreziosire il Giardino dell’Orticoltura attraverso un connubio di suoni, colori e immagini, una contaminazione acustica e visiva per permettere l'incontro tra ambiente naturale e opera d'arte. Il progetto punta alla condivisione dei processi creativi e a creare uno spazio di interazione fra il pubblico e varie discipline artistiche: live painting, visual art, ritrattistica, performance di musica, danza e teatro ma anche workshop tematici e laboratori.

Per il 2019 oltre al consueto appuntamento del mercoledì si aggiungeranno alcune Special Edition il giovedì.

Mercoledì 5 Giugno ore 20
The Sudden Garden
Performance dello YOUTH DANCE GROUP by Kinesis CDC a cura di Angelo Egarese

"Un modo di esprimersi in maniera libera, lasciando strutture e schemi di movimento, cercando i movimenti del corpo più tipici con l’esplorazione e l’uso dello spazio. Il tutto si basa sull’ ascolto e la capacità di giocare e creare con i movimenti e stimoli che sono stati scelti per ogni improvvisazione.”
La compagnia propone una performance di danza contemporanea site specific per il Giardino dell'Orticoltura che prevede varie situazioni, indispensabili sono ripetizioni, sviluppi e leggere variazioni di uno stesso movimento, per poter essere in grado di sviluppare una memoria fisica e di indagare tutte le possibilità espressive di un singolo movimento.


Giovedì 6 giugno ore 19.30
"La bellezza dell’Essere ridicolo"
Workshop di teatro/Clown a cura di Julieta Marocco
In questo workshop giochiamo, ridiamo di noi, giungiamo ad una visione approfondita di chi siamo come artisti e ci accorgiamo dell'incredibile potenziale che possiamo trovare nel lavorare con ciò che abbiamo, con ciò che siamo.

ore 20.00 Workshop di Contact a cura di Chiara Fenizi
L'esperienza del Contact Improvisation coinvolge e sfida tutti i nostri sensi: quando danziamo ci alleniamo continuamente ad essere presenti a ciò che accade dentro e fuori la nostra pelle. Ascolto, attenzione, consapevolezza, fiducia sono alla base di un linguaggio del corpo che crea relazioni istantanee, imprevedibili. Durante questa esperienza incontreremo i principi che stanno al cuore di questa forma di danza, chiedendoci: “come possiamo familiarizzare e giocare con essi?
In concomitanza alla Contact Improvisation, verrà proposta una esperienza musicale dal vivo che si propone di creare una forte interazione tra i musicisti, i danzatori e il pubblico.

Julieta Marocco e Chiara Fenizi sono attrici, registe e formatrici. Diplomate nella Ecole Philippe Gaulier, scuola riconosciuta a livello internazionale dove si sono formati alcuni dei clown più importanti dell’Europa e del mondo. Lavorano entrambe tra la Spagna, il Brasile e l’Italia conducendo laboratori di clown e creazione teatrale da piu’da 10 anni.

ore 21.00
Performance musicale con Gabriele Dimitrio (voce), Pier Paolo Limiti (chitarra) e Ester
Cecconi (percussioni)
Un chitarrista, un cantante e una percussionista mescoleranno insieme le loro influenze musicali per costruire un suggestivo intreccio di suoni.
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • I sentimenti e la verità: le imposture dell'amore

    • Gratis
    • dal 21 novembre 2019 al 21 maggio 2020
    • Scuola Freudiana di Firenze
  • Nel 2020 due anniversari: Firenze celebra Raffaello e la cupola del Brunelleschi

    • Gratis
    • dal 14 gennaio al 19 maggio 2020
  • Visita guidata al parco d'arte Pazzagli

    • dal 12 al 26 gennaio 2020
    • Parco d'Arte Pazzagli

I più visti

  • A Firenze la pista di pattinaggio più lunga d'Europa

    • dal 8 dicembre 2019 al 29 febbraio 2020
    • giardino della Fortezza da Basso
  • Inside Magritte, la mostra a Firenze

    • dal 1 novembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Chiesa Santo Stefano al Ponte
  • Dinosaur Invasion, la mostra

    • dal 9 novembre 2019 al 29 marzo 2020
    • Centro Sportivo Paganelli
  • Picasso, l'altra metà del cielo: la mostra a Palazzo Medici Riccardi

    • dal 30 novembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Medici Riccardi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FirenzeToday è in caricamento