Toscana Aeroporti: 3,8 milioni di passeggeri trasportati nel primo semestre

Le nuove rotte in arrivo negli scali toscani

Oggi il Consiglio di Amministrazione di Toscana Aeroporti S.p.A. - società quotata in Borsa che gestisce gli aeroporti di Firenze e di Pisa – ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2019. “Nel primo semestre del 2019 è continuato il percorso di crescita di Toscana Aeroporti che, a testimonianza della validità del modello di business della Società, registra un traffico passeggeri del Sistema Aeroportuale Toscano ancora in aumento e un incremento dei ricavi sia Aviation che Non Aviation. Tale crescita sarebbe stata ancor più sostanziosa senza gli oltre 400 voli cancellati e dirottati all’aeroporto di Firenze, dato che sottolinea ancora una volta l’inadeguatezza dell’infrastruttura fiorentina.” - ha commentato Marco Carrai Presidente di Toscana Aeroporti.

ANDAMENTO TRAFFICO PASSEGGERI E CARGO  
Nei primi sei mesi del 2019 il sistema aeroportuale toscano ha trasportato 3.788.920 passeggeri, registrando una variazione complessiva del +0,6% nella componente passeggeri, un aumento del +1,9% nella componente movimenti ed una crescita del +1,9% nella componente tonnellaggio. Nel primo semestre 2019 gli aeroporti toscani di Firenze e Pisa sono stati collegati con 91 destinazioni, di cui 11 nazionali e 80 internazionali (20 operate in entrambi gli scali), servite da 33 compagnie aeree (di cui 8 operanti in entrambi gli scali), 17 legacy e 16 low cost. Al 30 giugno 2019, con 6.495 tonnellate di merce e posta trasportate, il traffico cargo cresce del 12,9%. 

Aeroporto Galileo Galilei di Pisa
Nel primo semestre dell’anno il traffico dell’aeroporto di Pisa (2.449.564 passeggeri trasportati) registra una flessione dell’1,0% rispetto allo stesso periodo del 2018. Tale risultato è principalmente riconducibile all’andamento dei movimenti dei voli commerciali (-0,9%). I principali mercati per il Galilei risultano essere, dopo quello nazionale (28%), quello britannico (20,1% del totale), spagnolo (10,3% del totale) e tedesco (6,8%
del totale). Il traffico cargo, con 6.377 tonnellate di merce e posta trasportate, è in aumento del 13,5% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze
Nei primi sei mesi dell’anno i passeggeri transitati presso l’aeroporto di Firenze sono stati 1.339.356, con una crescita del 3,7% rispetto allo stesso periodo del 2018. Tale risultato è stato ottenuto nonostante nel primo semestre del 2019 siano stati dirottati/cancellati oltre 400 movimenti per una perdita stimata di circa 40.000 passeggeri. Di questi, oltre 200 sono stati dirottati/cancellati per avverse condizioni meteo a testimonianza dell’inadeguatezza dell’infrastruttura fiorentina. Al netto della perdita stimata di passeggeri, il traffico dello scalo aeroportuale di Firenze avrebbe registrato una crescita del traffico passeggeri del +6,8%. Solo una parte di tale traffico è stata recuperata dall’aeroporto di Pisa. In aumento (+4,7%) il traffico di linea internazionale che rappresenta l’86,2% del totale del traffico di linea. I principali mercati del Vespucci risultano essere quello francese (21,1% del totale), tedesco (18,8%) e domestico (13,8%).

NUOVE ROTTE 
 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento