Spesa: nuova campagna di Unicoop per far risparmiare al supermercato

Dal 4 ottobre 700 prodotti a marchio Coop costeranno in media il 14% in meno

A distanza di dieci anni la crisi economica continua a pesare sulle famiglie. L'incidenza della povertà relativa delle famiglie nel 2017, rilevata da Istat e resa nota a giugno 2018, in Toscana è in aumento rispetto al 2016. Si passa dal 3,6% delle famiglie a rischio povertà nel 2016 al 5,9% nel 2017, anno in cui la soglia di povertà relativa in Italia per una famiglia di due componenti è pari a 1.085,22 euro (+2,2% rispetto al 2016, che era di 1.061 euro).

Per questo Unicoop Firenze dal 4 ottobre lancia la campagna Ancora più convenienti, che ridurrà i prezzi dei prodotti a marchio in modo permanente. I ribassi riguardano 700 prodotti e saranno in media del 14% con punte anche del 20%, quindi il taglio di un quinto del prezzo su alcune referenze. L’iniziativa comprende fra i 700 prodotti in vendita a prezzo ribassato in modo permanente i prodotti base e quelli delle linee ViviVerde, Benesì e Solidal. La riduzione dei prezzi interessa anche carni bianche e ortofrutta. In quest’ultimo settore in particolare Unicoop Firenze privilegerà prodotti con il più alto consumo giornaliero, stagionali e biologici nell’ottica di continuare a sviluppare e valorizzare le produzioni italiane e del territorio.

// RISPARMIO // LA GRANDE CAMPAGNA DI COOP

 La cooperativa ha calcolato che una spesa con oltre 60 prodotti rappresentativi dei principali bisogni dei consumatori se fatta dopo il 4 ottobre costerà 78 euro invece dei 93 che costa oggi, con un risparmio di 15 euro.

L’investimento è di circa 25 milioni di euro l’anno: una cifra importante che la cooperativa ha deciso di destinare al sostegno delle famiglie toscane, per rafforzare ulteriormente il primato della convenienza che storicamente le appartiene, senza rinunciare a garantire qualità e sicurezza.

“La campagna Ancora più convenienti non è solo una questione di prezzi. Ci piacerebbe piuttosto definirla una “convenienza di qualità”, perché i prodotti ribassati sono di qualità. Tutta la filiera produttiva dei prodotti a marchio, infatti, è sottoposta a controlli rigorosi che vengono certificati da enti terzi e indipendenti. In un momento come quello attuale, dove le disuguaglianze crescono e il potere d’acquisto delle persone diminuisce, la nostra azione vuole offrire la possibilità di risparmiare ancora di più, tutti i giorni e con una qualità dei prodotti garantita. Tutto ciò è possibile solo grazie all’investimento di notevoli risorse da parte della cooperativa” afferma Giovanni De Nitto, direttore merci Unicoop Firenze.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Terremoto a Forlì Cesena: la scossa sentita anche in provincia di Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento