Saldi 2019: partenza col botto

L'outlet di Barberino di Mugello è stato preso d'assalto

Partenza col botto per i saldi invernali del 2019. L'outlet di Barberino di Mugello è stato preso d'assalto nel fine settimana che ha concluso le feste natalizie. 

“Al momento - ha fatto sapere Chiara Bellomo, Centre Manager di Barberino Designer Outlet - i dati in nostro possesso evidenziano una crescita sul 2018 che si traduce in un + 10%. E’ chiaro che, per avere la conferma di questa tendenza, occorrerà attendere i primi weekend dei saldi. E’ comunque significativo che la crescita a due cifre percentuali caratterizzi il nostro Centro da oltre un mese. Per il Black Friday l’incremento è stato del 20% e per le due settimane precedenti il Natale del 14%, a dimostrazione di una offerta sempre più qualificata e di un sempre maggiore apprezzamento da parte dei nostri visitatori”.

C'è chi è arrivato in camper e ha dormito la notte di venerdì e sabato nel parcheggio dell'outlet in modo da accaparrarsi gli sconti migliori all'apertura dei negozi. 

La prossima settimana il centro avrà nuovamente un orario prolungato: anticiperà di un’ora l’orario di apertura e rimarrà aperto dalle 9 alle 20.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente raccordo Firenze - Siena: bus finisce nella scarpata, un morto

  • Salute

    Firenze: stop alla plastica durante concerti, sagre ed eventi in luoghi pubblici

  • Cronaca

    Blitz dei Nas in ristorante giapponese: anomalie nell'abbattimento del pesce

  • Cronaca

    Firenze si mobilita per la prof sospesa a Palermo: “Deve tornare a scuola”

I più letti della settimana

  • La star a Firenze: caccia al set fotografico / FOTO

  • Villa Vittoria, la giungla metropolitana di Firenze | FOTO

  • Incidente stradale, auto fuori strada: morto un giovane di 26 anni

  • Giovane detenuto morto nel carcere di Sollicciano

  • Arriva Matteo Salvini: annunciata contestazione

  • Elezioni europee 2019: come si vota

Torna su
FirenzeToday è in caricamento