Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

La gestione continuerà ad essere affidata a McArthurGlen

Foto d'archivio

“Dws (l'asset manager del gruppo tedesco Deutsche Bank) ha acquisito per conto di uno dei suoi fondi real estate il Barberino Designer Outlet, di Barberino del Mugello”. La notizia è stata riportata dall'Agenzia Ansa, che cita una nota del gruppo.

L'asset, prosegue l'Ansa, è stato ceduto dallo European Outlet Mall Fund gestito da Nuveen Real Estate. La gestione del Barberino Designer Outlet, che attrae ogni anno oltre 2,7 milioni di visitatori, continuerà ad essere affidata a McArthurGlen.

“Le ottime performance e il fatturato del Barberino Designer Outlet sono un'efficace dimostrazione della resistenza mostrata negli ultimi anni da questo segmento, in passato considerato di nicchia e storicamente poco accessibile dal mercato", il commento di Giuseppe Colombo, responsabile del Real Estate per l'Italia di Dws. “Siamo molto lieti di poter aggiungere questo asset nel nostro portafoglio”, ha aggiunto Colombo. La struttura principale dell'Outlet, inaugurato nel 2006, copre una superficie di circa 27mila metri quadri, per più di 120 unità commerciali.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Incidente a Bagno a Ripoli: muore 38enne fiorentino 

  • Bancarotte a "catena" nei ristoranti: arrestati imprenditori 

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

Torna su
FirenzeToday è in caricamento