Note di Chianti Classico: il primo podcast ideato da un’azienda vinicola

La tenuta toscana Lamole di Lamole (Lamole, Greve in Chianti) presenta sul web una serie di episodi podcast dedicati alla più antica e famosa denominazione italiana, il Chianti Classico.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

 La tenuta toscana Lamole di Lamole (Lamole, Greve in Chianti) presenta sul web una serie di episodi podcast dedicati alla più antica e famosa denominazione italiana, il Chianti Classico.
“Note di Chianti Classico” è il primo podcast prodotto da un’azienda vinicola in Italia, nato con il desiderio di raccontare e far conoscere una realtà dalla tradizione antica e dalle peculiarità uniche, utilizzando un sistema di comunicazione del tutto innovativo per il settore vitivinicolo.
Un sistema innovativo che intercetta le mutate abitudini di intrattenimento di un numero sempre maggiore di italiani. L’interesse verso questa modalità di informazione e di approfondimento è infatti cresciuto notevolmente: in soli tre anni gli ascoltatori abituali di podcast in Italia sono triplicati (fonte: PrimaOnline https://bit.ly/2pgbt5h).

Il progetto, realizzato in collaborazione con Gummy Industries (https://gummyindustries.com/), vede una conversazione a più voci tra coloro che vivono, studiano e amano il territorio del Chianti Classico. Racconti e suggestioni racchiusi in un podcast che porta l’ascoltatore alla scoperta e all’approfondimento di una realtà del tutto particolare, ancora rurale, dove la vita scorre secondo ritmi naturali e dove si produce uno dei vini italiani più famosi e apprezzati in tutto il mondo.

Chiara Giannotti - wine & spirits expert, blogger, conduttrice radiofonica e televisiva - guida con la sua voce i contributi dei diversi protagonisti che si avvicendano nelle sei puntate:
1) Armando Castagno - critico del vino, scrittore e storico dell’arte, docente all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo – saprà condividere la sua profonda conoscenza del territorio, della sua storia e dei suoi valori.
2) Andrea Daldin - enologo di Lamole di Lamole - grazie alla sua quotidiana esperienza sul territorio svelerà segreti e curiosità dell’antico borgo di Lamole, dai vigneti alla cantina, raccontando cosa si intende per “L’unicità nel Chianti Classico”.

3) Giampaolo Gravina - critico del vino e docente di Estetica del Vino all'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo – approfondirà il rapporto tra vino e critica, estetica e luogo.
4) Walter Meccia - sommelier de Il Palagio, ristorante una stella Michelin del Four Seasons di Firenze - illustrerà il rapporto tra vino, cibo e territorio.
5) Filippo Bartolotta – giornalista, degustatore, comunicatore del vino e wine educator - parlerà di enoturismo in Toscana.
6) Silvia Camporesi – autrice fotografica -- parlerà della fotografia di paesaggio, mentre Romano Ceccatelli – fotografo professionista - descriverà il paesaggio di Lamole.


«Lamole è un borgo che da sempre è un tutt’uno con l’ambiente naturale circostante, modellato nel corso dei secoli dal duro lavoro dell’uomo. Da qui nascono alcune delle versioni più fini ed eleganti di Chianti Classico, grazie all’altitudine e alle perfette condizioni
di illuminazione e ventilazione. Con questo progetto di comunicazione – sottolinea Ettore Nicoletto, Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo – vogliamo raccontare a più voci la bellezza e l’unicità del territorio nel quale la tenuta di Lamole di
Lamole è immersa, la sua storia e le sue tradizioni, utilizzando un canale innovativo, rivolto ad un pubblico che cerca intrattenimento e approfondimento, e che apprezza valori veri nel vino, rispetto del territorio e della tradizione».
Chiara Giannotti, voce conduttrice delle puntate, afferma soddisfatta: «La bellezza del mondo del vino è che racconta il proprio territorio a 360 gradi, quindi niente di più affascinante che vederlo tradotto da diverse voci ognuna con autorevolezza ma con competenze e punti di vista molto differenti, che confluiscono tutte nel mettere in risalto questo stretto legame tra Lamole e il suo frutto».
Con questo progetto il digitale diviene quindi un mezzo per raccontare e affascinare: un punto di incontro tra passato e presente, con uno sguardo sempre attento al futuro. Alessandro Mininno, partner e amministratore delegato di Gummy Industries, afferma in merito: «Si dice che il digitale sia il mondo di tutto ciò che è breve, rapido e talvolta distante o distaccato. Abbiamo voluto dimostrare il contrario: questo podcast si prende una libertà speciale, quella di sussurrare alle orecchie degli appassionati una serie di storie. È un
privilegio e costruisce un rapporto intimo con chi ascolta. Ne siamo molto felici!».

I primi tre episodi di Note di Chianti Classico sono già disponibili sulle principali piattaforme digitali:
Spotify:https://open.spotify.com/show/5yDnR34aXx8vpNYgliFVNJ?si=oLMCc9JQR-Sx-2KvkXhWvQ
Apple Podcast: https://podcasts.apple.com/it/podcast/note-di-chianti-classico/id1480826629
Spreaker: https://www.spreaker.com/user/lamoledilamole

Per ulteriori informazioni inerenti al progetto è possibile

Torna su
FirenzeToday è in caricamento