Toscana, la crescita c'è ma è lenta: Pil 2016 a +0,7%

Terzo anno con il segno 'più': previsioni 2017 a +0,9% e 2018 a +1%. Boom dell'export nel primo trimestre di quest'anno: +10%

Continua la crescita, anche se lenta, dell'economia toscana, che per il terzo anno consecutivo fa registrare il segno 'più'. Nel 2016 il pil regionale è infatti cresciuto dello 0,7%. Lo segnala il Rapporto Irpet sull'economia toscana nel 2016, presentato questa mattina a Firenze.

“In Italia la Toscana si conferma una Regione dinamica, che eccelle”, commenta il governatore Enrico Rossi, sottolineando come ci sia ancora da lavorare per il consolidamento della crescita, visto che il dato ancora “non ci consola”. E' lo stesso presidente di Irpet, Stefano Casini Benvenuti, a confermare che si tratta di un “dato positivo, che conferma una inversione di tendenza dopo anni difficili, ma ancora è una crescita troppo debole per essere rassicurante”.

L'export toscano nel 2016 è cresciuto dello 0,6%, frenato dal -9,6% dei macchinari e dal -4,9% della pelletteria. Segnali positivi dal 2017: nel primo trimestre del 2017 le esportazioni hanno segnato un +10,1%. Nel 2016 in crescita anche il tasso di occupazione (+1,9%), confermato dal +1,6% del primo trimestre di quest'anno. Tra le criticità segnalate, il permanere, a livello economico-sociale, del divario tra la costa e il resto della Regione.

Infine, qualche stima sul futuro: nel complesso il Pil dovrebbe crescere dello 0,9% quest'anno e dell'1% nel 2018. I consumi dei turisti stranieri dovrebbero aumentare nel triennio 2016-'18 del 3%. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento