Export toscano sempre più in crescita

I dati fanno riferimento all'ultimo trimestre del 2018

Continua il trend di crescita dell'export toscano nel 2018: +3,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il dato conferma l'andamento degli ultimi anni e si attesta leggermente al di sopra del dato nazionale, pari al +2,7%. L'aggiornamento è stato pubblicato dall'Ufficio regionale di statistica, ed è il frutto dell'elaborazione di dati Istat diffusi pochi giorni fa.

"Numeri importanti – commenta l'assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo – che certificato e ribadiscono la bontà delle politiche condotte in questi anni per dare stimolo alle imprese toscane ad allargare i propri orizzonti . L'edizione 2018 del bando, attualmente aperto, ha già finanziato 259 progetti (che hanno coinvolto 297 imprese) e concesso un contributo di 9 milioni di euro, con altri 1,7 mln richiesti dai progetti in istruttoria. La Toscana nell'arco dell'ultimo decennio ha messo sul piatto qualcosa come 56 milioni di euro e finanziato oltre 800 progetti". Secondo i dati pubblicati d al Sole 24 Ore a settembre, la Toscana è risultata prima in Italia per risorse stanziate a sostegno delle esportazioni nel 2017: 19,5 mln di euro (il doppio rispetto al 2016) contro i 13,6 del Trentino Alto Adige.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Terremoto a Forlì Cesena: la scossa sentita anche in provincia di Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento